Escursionismo


La città di Eboli è conosciuta ai più per il libro di Levi intitolato, appunto, 'Cristo si è fermato a Eboli'. Insieme ad Elisa in una nuova puntata di #viaspettodame oggi scopriremo cosa può offrire al turista questa bella città salernitana a metà strada tra mare e montagna.



EBOLI






CIAO. RACCONTACI QUALCOSA DI TE E DEL TUO LAVORO.


Salve. 
Mi chiamo Elisa e lavoro nel settore amministrativo di una scuola, ma nel mio tempo libero divento  una craft blogger per passione.
Sono una creativa super curiosa che ama sperimentare tecniche diverse e nel mio blog “ la bottega creativa di Eli “ vi spiego come mettere in gioco la creatività con tante idee e tutorial. 


DOVE ABITATE TU E LA TUA FAMIGLIA? IN QUALE PROVINCIA ITALIANA?


Abito ad Eboli ( JEVULE  in dialetto ebolitano ) in provincia di Salerno.
E’ una storica cittadina che è a pochi km dal mare, con un litorale particolare per la sua fantastica  pineta ben conservata e tutelata che fa da barriera al mare cosicchè sembra di essere in un’oasi solitaria …..ma altresì abbiamo i monti alle spalle con le vette del Parco regionale dei Monti Picentini 


PERCHE’, SECONDO TE, DOVREMMO VENIRE A SCOPRIRE LA ZONA IN CUI VIVI?


Eboli è una citta che ha origini antiche. In epoca romana si trovava al centro dei percorsi che collegavano le città etrusche a quelle della Magna Grecia, zona di Paestum, quindi diviene un centro di riferimento. Continua la sua importanza anche in epoca romana anche perché situata  sull’asse che univa Roma ai territori lucani, difatti si possono notare alcuni resti di una antica villa in località Fontanelle .
All’epoca della dominazione normanna risale invece la costruzione  del Castello che insieme alle mura della città con le sue cinque porte divenne parte del sistema di difesa a guardia della città di Salerno. Contemporaneamente si cura anche l’aspetto religioso recuperando un’antica chiesa e dando origine  alla Badia di San Pietro Alli Marmi con il suo monumentale chiostro delimitato dal porticato coperto da volte a crociera. 

Eboli è conosciuta per il riferimento al libro di Carlo Levi “ Cristo si è fermato ad Eboli “.
Attualmente è una cittadina vivace che cerca di crescere turisticamente. 


IN UN SOLO WEEKEND COSA CI CONSIGLIERESTI DI VISITARE?


Eboli è famosa per le sue chiese i suoi santuari :
  • il complesso del frati cappuccini di S. Pietro Alli Marmi  
  • complesso di S, Francesco, 
  • Santuario S. Antonio 
  • Il santuario dei santi Cosma e Damiano, famosi fratelli medici 

SAN-PIETRO-ALLI-MARMI-EBOLI


Si può optare per il percorso storico religioso aggiungendo il castello e il Convento delle suore, ma visitando anche tutto il centro storico che è situato sulla parte collinare della città con i suoi caratteristici vicoletti tra le case. 


SANTUARIO-SANTI-COSMA-E-DAMIANO-EBOLI


Oppure il percorso naturalistico con il mare, le colline che sovrastano la città ed infine allungarsi fin sui monti, ma anche fare una passeggiata fino al fiume Sele che è poco distante fermandosi anche a fare un giro di degustazione nei ai caseifici della zona. 


EBOLI-SENTIERI


CI SONO ESCURSIONI NATURALISTICHE O ATTIVITA’ SPORTIVE CHE SI POSSONO FARE DALLE TUE PARTI? 


C’è un percorso caratteristico che si chiama il percorso dei mulini dell’Ermice lungo il corso d’acqua omonimo. Si tratta in effetti di un percorso naturalistico che affianca il fiume e conduce a vecchi mulini ad acqua che sfruttavano il corso del fiume. Il percorso è collinare e ci conduce in un’oasi di verde che sembra essere lontanissima dalla città e invece è li a pochi passi. Il percorso inizia in corrispondenza di uno slargo in cui sono situate delle fontane che fanno capo al serbatoio idrico dell’ermice e dove spesso i cittadini si recano per fare scorta di acqua limpida e pura e che è ai confini con la zona montana dei monti Picentini .

Un'altra indicazione riguarda invece il percorso di San Donato che si snoda nell’area collinare omonima, dotato di ampie aree verdi con soste per picnic.


QUALI SONO I PIATTI TIPICI DELLA ZONA? CI POTRESTI CONSIGLIARE QUALCHE BUON POSTO DOVE MANGIARE BENE SENZA SPENDERE UNA FOLLIA?


Sicuramente la famosa mozzarella di bufala campana prodotta dai tanti caseifici locali e poi piatti tipici della gastronomia che si possono gustare nei tanti ristoranti del centro storico soprattutto a base di ortaggi e verdure tipo il ciauliello, pizzelle e sciurilli…come pure i nostri fantastici dolci natalizi le pasticelle o gli struffoli o le famose pastiere e  anche gli scauratielli.


CI SONO ATTIVITÀ O LUOGHI ADATTI ALLE FAMIGLIE CON BAMBINI?


I percorsi naturalistici descritti sono adattissimi a famiglie con bambini poichè presentano aree verdi con soste per pic nic, ma non è da dimenticare anche il nostro ben litorale con la fantastica pineta per una sosta all’ombra con il profumo dei pini e  con il lontananza il rumore del mare. 


EBOLI-PINETA



PER VISITARE AL MEGLIO LA TUA ZONA DOVE CI CONSIGLIERESTI DI SOGGIORNARE PER LIMITARE GLI SPOSTAMENTI? 


Consiglio di visitare la pagina del comune di Eboli dove sono indicate strutture dove soggiornare nelle nostra città


PENSI CHE LA TUA ZONA SIA ADEGUATAMENTE VALORIZZATA A LIVELLO TURISTICO?


Negli ultimi anni tanto si sta facendo molto per valorizzare i nostri percorsi e si è investito anche tanto nella realizzazione del palazzetto Palasele che raccoglie una vasta utenza ed offre numerosi spettacoli di musica e teatro facendo da polo in un’area abbastanza vasta e che offre  anche rassegne di ginnastica e danza sportiva.  La città vanta anche un palazzetto da hockey per la squadra locale Cresh Eboli con partecipazioni ai vari campionati nazionali .

La città offre poi un Cinema Teatro Eboli che ogni anno presenta la sua stagione teatrale di gran rilievo con rappresentazioni nazionali e ha la programmazione settimanale di film in uscita.


ULTIMA DOMANDA: C’E’ UN LUOGO IN PARTICOLARE CHE POCHI CONOSCONO, MA CHE TU CI CONSIGLI ASSOLUTAMENTE DI VEDERE DALLE TUE PARTI?


Nessuno in particolare, vi consiglio di visitare tutta la città . 


IL BLOG DI ELISA: 

I SUOI PROFILI SOCIAL: 
https://www.instagram.com/labottegacreativadieli/

2 commenti:

  1. Grazie Alessandra per avermi dato l'opportunità di far conoscere la mia città.
    Ti faccio i complimenti per questa rubrica perchè credo che sia davvero un modo per far conoscere tanti bei borghi e cittadine della nostra amata Italia.
    Vieni presto a farci visita anche tu.
    Elisa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te x la collaborazione. Sono io stessa entusiasta di questa rubrica perché far conoscere località, musei e destinazioni meno conosciuti è l'obiettivo che mi propongo attraverso il blog. 😊❤️

      Elimina