Escursionismo


L'Umbria è una regione estremamente affascinante, ricca di storia, arte e natura. Sono moltissimi i borghi che meritano una visita, ma oggi vi vogliamo portare con noi in un breve itinerario che in pochi km vi farà conoscere tre località molto suggestive : Montefalco, Trevi e le Fonti del Clitunno.

COSA VEDERE A MONTEFALCO

PIAZZA-DEL-COMUNE-MONTEFALCO
PIAZZA DEL COMUNE


Montefalco è un bellissimo borgo medioevale, circondato da vigneti e uliveti, posto in cima ad un colle che domina la pianura dei fiumi Topino e Clitunno. E' a causa della sua straordinaria posizione che fin dal 1568 gli venne attribuito il titolo di 'Ringhiera dell'Umbria'.
Il suo nome da molti viene associato al vino e in effetti in queste zone si produce il Sagrantino di Montefalco e il Montefalco Rosso.
Il suggestivo centro storico è racchiuso da una bellissima cinta muraria interrotta  da porte, come Porta Sant'Agostino, e da torri, tra cui la Torre del Verziere.
Le viuzze che salgono verso la sommità del paese sono costellate di negozi di prodotti tipici, botteghe artigianali, ristorantini, enoteche e birrerie. E' un centro vivace e giovanile, ma dove si respira ancora l'aria di tradizione e  di amore per le cose belle.
In cima al colle troverete la Piazza del Comune, sulla quale si affacciano il duecentesco Palazzo Comunale e la Ex Chiesa di Santa Maria di Piazza, risalente alle origini del libero comune.


PIAZZA-DEL-COMUNE-MONTEFALCO
PIAZZA DEL COMUNE

COSA VEDERE A TREVI

Il borgo, partendo dalla cima del colle su cui è posto, scende a cascata lungo le pendici del rilievo. 
Il paese si distingue nettamente tra la zona alta, più antica, e l'ampliamento duecentesco, detto "Piaggia".
Nel primo nucleo si attestano numerosi palazzi nobiliari e le principali sedi delle funzioni pubbliche. Rurale e artigiano è invece l'aspetto della Piaggia, formata prevalentemente da semplici abitazioni popolari.
Il tutto è unito attraverso un intrico di piazzette, vicoli , scale e portici.


TREVI-PANORAMA
TREVI

Il cuore del centro storico è Piazza Mazzini, chiusa ad angolo dal Palazzo Comunale del XIII secolo con la Torre Civica.

PIAZZA-MAZZINI-TORRE-CIVICA-TREVI
PIAZZA MAZZINI E LA TORRE CIVICA

FONTI DEL CLITUNNO


FONTI-DEL-CLITUNNO


Le Fonti del Clitunno si trovano lungo la Via Flaminia, tra Spoleto e Foligno e si estendono su di una superficie di quasi 10000 mq.
Un tempo il fiume Clitunno aveva una portata d'acqua poderosa tanto da essere navigabile; a causa di eventi sismici importanti, la sua portata è stata grandemente ridimensionata, ma ancora oggi quella del Clitunno è una delle sorgenti più importanti dell'Umbria.

Tutt'intorno al lago troverete un intrico di viottoli, ponticelli e aiuole fiorite... una vera oasi di verde e pace. Numerose sono le specie animali e vegetali che popolano la riserva naturale e che potrete ammirare durante la vostra permanenza all'interno del parco (costo biglietto 3 euro)


FONTI-DEL-CLITUNNO


FONTI-DEL-CLITUNNO


La bellezza di questo posto è tale che anche grandi personalità letterarie come Byron e Carducci ne decantarono le lodi.
In epoca romana presso le sorgenti veniva consultato l'oracolo del Dio Clitunno e venivano organizzate cerimonie religiose. A testimonianza della religiosità legata  a questo luogo più a valle troverete il Tempietto del Clitunno, patrimonio Unesco.


FONTI-DEL-CLITUNNO


Volete scoprire altre località suggestive dell'Umbria? Allora leggete il post dedicato ad Amelia e a Narn.

Nessun commento:

Posta un commento