Escursionismo


Quasi tutti abbiamo avuto il piacere di visitare le Cinque Terre, ma, in questa nuova puntata di #viaspettodame, scopriremo che la provincia di La Spezia ha molte altre bellezze da mostrare al turista. Scopriamole insieme ad Elena.


PANORAMA-SU-LA-SPEZIA



CIAO. RACCONTACI QUALCOSA DI TE E DEL TUO LAVORO.


Ciao, sono Elena e scrivo di viaggi ed escursioni sul mio blog Giorni Rubati dal 2013. Mi è piaciuta molto questa proposta perché è in linea con ciò che cerco di comunicare da sempre con i miei articoli: in ogni dove è possibile trovare luoghi interessanti da visitare, prospettive inedite, storie da valorizzare. Molto più spesso di quanto non ci accorgiamo anche restando “a casa” possiamo provare le stesse emozioni che ricerchiamo nel viaggio. Difatti per me quel che fa la differenza non è la meta ma l’attitudine! Con lo spirito giusto si possono scoprire autentici tesori ogni giorno! 


DOVE ABITATE TU E LA TUA FAMIGLIA? IN QUALE PROVINCIA ITALIANA?


Abitiamo in provincia de La Spezia. Questa è una zona molto particolare: ha alcuni tratti inflazionati (ti dico solo una destinazione per farti capire: il Parco Nazionale delle Cinque Terre) ed altri quasi ignorati dal turismo. La stessa città de La Spezia non gode di tutte le attenzioni che meriterebbe e spesso è vissuta solo come uno scalo di passaggio per le Cinque Terre. Ma non solo: anche nei dintorni si trovano borghi magnifici che in pochi davvero conoscono. 


PERCHE’, SECONDO TE, DOVREMMO VENIRE A SCOPRIRE LA ZONA IN CUI VIVI?


È una zona ricca e varia che offre attrattive per tutti e in ogni stagione. Come ti accennavo già sopra, il fascino delle Cinque terre lo si ritrova anche in borghi meno frequentati sia nell’entroterra che sul mare. La città de La Spezia invece ha una dimensione più cittadina che custodisce interessanti musei pressoché unici; monumenti ed edifici suggestivi, giardini, un castello e un lungomare panoramico.  


IN UN SOLO WEEKEND COSA CI CONSIGLIERESTI DI VISITARE?


Ti dico quello che facciamo quando vengono a trovarci i nostri amici. Una passeggiata in centro a La Spezia. Cominciamo dal Lungomare Morin fino al Porto turistico Mirabello, da cui si ha un panorama stupendo sulla città, il castello e i colli circostanti. Poi ci addentriamo nelle vie delle struscio Via del Prione e via Cavour: qui si trovano molti musei interessanti e il Teatro Civico di stile liberty. Consiglio quindi una visita a Piazza Sant’Agostino e alla nuovissima Piazza Verdi: un luogo ristrutturato di recente che ha letteralmente diviso in due la popolazione ma che merita senz’altro una visita. Poco distanti si trovano anche i Palazzi della Provincia e del Comune e il “grattacielo” nuovamente di gusto liberty. Avendo ancora tempo, a seconda degli interessi dei nostri ospiti, scegliamo un museo fra i tanti che la cittadina offre. Al Museo Amedeo Lia si trovano opere di epoca medievale e moderna di grande valore; il Camec (Centro di Arte Moderna e Contemporanea )invece è dedicato all’arte del Novecento e oltre. Per i più curiosi consiglio il Museo del Sigillo; gli appassionati di archeologia troveranno pane per i loro denti al Museo Podenzana e al Castello San Giorgio, ed è davvero un tesoro nascosto il Museo Navale dell’Arsenale Militare: una raccolta meravigliosa di cui ti parlerò meglio dopo. Per arricchire il weekend, a questo punto facciamo sempre un’escursione. Si può scegliere fra prendere il battello per l’isola Palmaria e il paese di Porto Venere ( una cartolina vivente indimenticabile!) oppure, in macchina raggiungere le borgate marinare di Lerici, San Terenzo e Tellaro.  Dovendo scegliere, Tellaro è forse il più poetico dei tre, un borgo dai colori pastello che è come un piccolo presepe sospeso sul mare. 


LA-SPEZIA


CI SONO ESCURSIONI NATURALISTICHE O ATTIVITA’ SPORTIVE CHE SI POSSONO FARE DALLE TUE PARTI?


Certo! La Spezia è un paradiso per il free climbing che si può praticare sulle falesie del Muzzerone. L’escursionismo da queste parti è stupefacente perché offre il piacere di camminare nella natura con lo sguardo sempre rivolto al mare. Le zone migliori sono il Parco regionale di Montemarcello Magra, il Parco regionale di Portovenere o ovviamente il Parco Nazionale delle Cinque Terre.


QUALI SONO I  PIATTI TIPICI DELLA ZONA? CI POTRESTI CONSIGLIARE QUALCHE BUON POSTO DOVE MANGIARE BENE SENZA SPENDERE UNA FOLLIA?


La Spezia è una zona interessante perché è anche una zona di confine fra Liguria e Toscana e quest’aspetto si riflette anche nella cucina. Un’eccellenza di La Spezia è rappresentata dai “muscoli” (le cozze) serviti nei modi più diversi. La farinata e poi testaroli e panigacci che, seppur originari della Lunigiana in provincia di Massa Carrara, sono entrati a buon diritto nei menù di tutti i ristoranti e trattorie. Per avere un assaggio della cucina di mare spendendo poco consiglio I pescatori, sulla passeggiata Morin. Offre il pescato del giorno in un contesto assolutamente informale. La farinata, street food amatissimo dagli Spezzini, si può gustare in ogni pizzeria del centro: la più famosa è senz’altro La Pia la centenaria (in via magenta 12 o Porto Mirabello).  


CI SONO ATTIVITÀ O LUOGHI ADATTI ALLE FAMIGLIE CON BAMBINI?


Non ci sono vere attrazioni classiche per i bambini, ma si possono fare tantissime cose con loro. In primo luogo consiglio la visita guidata al Museo Navale dell’Arsenale. I bambini troveranno modellini delle imbarcazioni di ogni epoca, dai Faraoni in su, un vero sottomarino giallo, una sala dedicata a Guglielmo Marconi e all’invenzione della radio, una sezione dedicata ai sommozzatori e all’esplorazione degli abissi- campo in cui gli Spezzini si sono sempre distinti - con le tute da palombaro di ogni epoca, una sala dedicata alle armi e un’incredibile spazio che espone le polene di importanti vascelli del passato. Si tratta di un museo che se fosse pubblicizzato meglio e se ne fosse curato l’apparato esplicativo (per questo consiglio la visita guidata) costituirebbe un’attrazione di punta non solo per la Spezia, ma per tutta la Liguria. Il Museo Amedeo Lia  dal canto suo offre un ventaglio di attività e laboratori pensati per i più piccoli, lo stesso si può dire del Camec. Ai bambini piace molto anche la visita al Castello e ovviamente le gite in barca. Non da ultimo, nei giardini pubblici ci sono dei bei playground. 


PER VISITARE AL MEGLIO LA TUA ZONA DOVE CI CONSIGLIERESTI DI SOGGIORNARE PER LIMITARE GLI SPOSTAMENTI?


In centro città.


PENSI CHE LA TUA ZONA SIA ADEGUATAMENTE VALORIZZATA A LIVELLO TURISTICO?


Come dicevo prima, c’è una grande sproporzione fra il richiamo delle Cinque Terre e le altre zone che sono frequentate per lo più dai locali. Bisognerebbe fare di più per colmare questo gap, perché c’è veramente tanto altro da vedere. 


ULTIMA DOMANDA: C’E’ UN LUOGO IN PARTICOLARE CHE POCHI CONOSCONO, MA CHE TU CI CONSIGLI ASSOLUTAMENTE DI VEDERE DALLE TUE PARTI?


TELLARO
TELLARO


Credo di averti già risposto a questa domanda. Il mio luogo del cuore è Tellaro. Ma appena lo dico mi sento di fare un torto agli altri paesi che sono bellissimi! Perciò dovete venire e rendervene conto di persona! Vi aspetto da me! 😉


IL BLOG DI ELENA:        
www.giornirubati.it               

I SUOI PROFILI SOCIAL:
https://www.pinterest.it/giornirubati/pins/

12 commenti:

  1. Ho visitato più volte le Cinque Terre, sono stata a Portovenere, ma quanto mi piacerebbe scoprire La Spezia e i borghi di Lerici, San Terenzo e Tellaro *_*
    Ci devo proprio andare! L'ho già detto diverse volte ma lo ridico: adoro questa rubrica :) Grazie per le dritte anche a Elena.

    RispondiElimina
  2. Io sono stata in Liguria tre anni fa. Non ho amato particolarmente le Cinque Terre, perché c'era troppa gente (e non era nemmeno un periodo di punta!), ma mi sono innamorata di Sestri Levante, piccola e graziosa! A La Spezia ci sono solo passata in auto, ma per la prossima volta mi salvo il tuo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Anch'io vorrei tornarci x visitarla. È proprio come dice Elena... Spesso la si usa come tappa x visitare altro. Peccato!

      Elimina
  3. Pensare che ho parenti a La Spezia e non ci sono mai stata. Lo so mi vergogno da sola ma pare sempre che il tempo scappi via e mi perdo posti italiani che invece andrebbero visti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti può consolare io sono piemontese, ma mi sono trasferita nelle Marche e devo dire che conosco meglio le Marche che il Piemonte🙈🙈🙈. Mi piacerebbe rimediare!!

      Elimina
  4. Effettivamente io sono stata alle Cinque Terre ma non ho mai visitato La Spezia. Adesso mi sono segnata i punti consigliati in questa intervista perchè mi ha incuriosito molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho fatto come te e vorrei tornarci x rimediare😄💚

      Elimina
  5. Non torno alle Cinque Terre da una vita e devo ammettere che nel weekend mi frena sempre un po' il timore di trovare tantissima gente. La Spezia però non la conosco affatto perché per me dal Piemonte di solito è un nome in autostrada lungo il percorso per la Toscana. Devo ammettere che non immaginavo che avesse così tanto da offrire. E la farinata, la adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora potrebbe essere un'idea visitarla in un weekend😊❤️

      Elimina
  6. Ho vissuto a La Spezia per un anno quand'ero piccola ma non ricordo quasi nulla se non la farinata che assomiglia molto ad una specialità siciliana, le panelle. Ricordo benissimo le Cinque Terre invece. Magari è la volta di tornarci e vedere nuovamente quanto bella può essere La Spezia.

    RispondiElimina