Escursionismo



Se c'è una cosa alla quale non si può rinunciare quando si visita Torino con i bambini è il MAUTO, ovvero il Museo Nazionale dell'automobile di Torino,  è attualmente intitolato a Giovanni Agnelli ed è considerato tra i più importanti ed antichi musei dell'automobile del mondo.

Che i bambini siano appassionati di auto o no, poco importa, la visita a questo museo sarà sicuramente un successo!

Noi ci siamo stati recentemente, in una domenica uggiosa, per raccontarvi meglio di cosa si tratta.


VISITA-AL-MAUTO-CON-I-BAMBINI



_____________________________________________________________________

Fondato nel 1932 in occasione delle celebrazioni per i "veterani dell'automobile" (ovvero coloro che avevano la patente di guida da almeno 25 anni) indetto dall'automobile Club di Torino, costituiva nell'esposizione di una trentina di vetture. 
Visto il grande successo la Città di Torino nel 1933 deliberò di fondare il museo con il benestare dell’allora Capo del Governo, Benito Mussolini, che impose la denominazione di “Museo Nazionale dell’automobile”.

Nel tempo cambiarono 4 indirizzi prima di approdare all'attuale in Corso Unità d'Italia il 30 novembre 1960 (nel frattempo durante la seconda Guerra mondiale la collezione rimase pressoché intatta ma la biblioteca e l'archivio andarono in parte persi e distrutti).
I finanziamenti per la costruzione del museo furono assicurati dalle fabbriche delle automobili e dalla famiglia Agnelli, alla quale si aggiunsero presto le case di pneumatici, compagnie petrolifere, le banche cittadine ed altri enti.
Il 30 novembre 1960 viene inaugurato e rinominato "museo dell'automobile".
Il 19 marzo 2011, durante le celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia viene inaugurato e riaperto al pubblico, dopo essere stato chiuso per ristrutturazione 3 anni.
______________________________________________________________________

Innanzitutto non è in pieno centro, si trova a sud della città su Corso Unità d’Italia e si raggiunge comodamente dall’autostrada. Le indicazioni sono chiare ed è ben visibile al passaggio. Dispone di parcheggi liberi scoperti e potrete trovare anche un parcheggio coperto poco distante.

Esternamente si presenta come un enorme struttura di acciaio satinato, è moderno e molto chic.


ESTERNO-MAUTO


Il museo si sviluppa su 3 piani; l’ingresso è molto ampio e trasmette un senso di libertà soprattutto ai bambini (che siano i nostri figli o i nostri mariti appassionati di auto).


INGRESSO-MAUTO




Racconta la storia dell’automobile, dalla nascita ai giorni nostri, la creatività e la sua evoluzione, ed è interessante non solo per gli addetti ai lavori.


La visita inizia al secondo piano, dove sono esposte le prime carrozze arricchite con disegni, progetti, spiegazioni e video. 

Il MAUTO mette a disposizione una App con approfondimenti storici e dati tecnici su vetture e carrozzerie da consultare durante la visita. Mio marito appassionato di auto e di tecnologia ovviamente l’ha scaricata appena entrati!!! Chi non volesse farlo può usufruire delle stesse informazioni consultando i totem multimediali dislocati all’interno del museo.


I bambini rimarranno affascinati dalle enormi diligenze ma anche dalle esposizioni e dalle proiezioni che rendono tutto più magico e vero! 

Infatti lungo i percorso non mancano i colpi di scena, le vetrate con personaggi che lavorano in officina che sembrano reali, video, luci e suoni che raccontano, e fanno rivivere vari momenti storici.

Non a caso il MAUTO è stato definito uno dei più importanti musei dell'automobile al mondo ed è addirittura stato inserito nella top 50 dei migliori musei del mondo da “The Times” per la sua impostazione educativa e scientifica.


Una collezione ricca, quasi 300 automobili tra modelli originali e di diverse marche ed un patrimonio di dati raccolti e catalogati nel corso degli anni, approfondimenti storici, immagini d’archivio e schede tecniche. 


Un percorso piacevole che dura circa 1 ora e mezza che riuscirà a catturare l'attenzione anche dei più piccoli.

Le 30 sezioni sono un susseguirsi di spettacolari scenografie fatte a regola d’arte dall'architetto svizzero François Confino che ha curato l'allestimento (lo stesso che ha fatto il museo del cinema, altra tappa obbligatoria con i bambini quando si visita Torino, che sarà tema di un prossimo post) e lasceranno tutti a bocca aperta.


MAUTO-TORINO


Tobia che ha 6 anni, si è divertito molto a cercare informazioni attraverso gli schermi touch dei vari totem e a leggerle sui grandi monitor. 

Olivia avrebbe voluto invece salire su ogni auto...ma questo non è consentito! 
E come darle torto, anche io avrei preso il pulmino vw hippie e sarei partita per un viaggio on the road!!!! 
I rombi delle auto e le immagini proiettate ti catapultano nel periodo storico, ti senti proprio lì. Come i giovani alla conquista del mondo (ok vabbè non sono più giovane ma mi sono sentita così...). 

Filippo ha 20 mesi era un continuo “woooow guarda autooooooo”!!! 


MUSEO-MAUTO-TORINO



In assoluto la parte preferita dai bambini è stata il piccolo percorso a bordo di una 500 formato giostrina, anche se breve è piaciuta molto. 

Io adoro il settore dedicato al design, ossia pezzi unici di arredamento realizzati con parti di auto, mentre mio marito, essendo del settore e anche figlio d'arte, ha letto ed ammirato ogni singola cosa.


MAUTO-AUTO-DA-CORSA


Se invece siete appassionati di vetture superveloci, verso la fine potrete rifarvi gli occhi con una collezione più unica che rara.

Il resto lo lascio scoprire a voi, queste elencate sono pochissime delle cose che riuscirete a trovare all'interno del MAUTO.

Marie Biondini






35 commenti:

  1. Io ed un gruppo di amici siamo partiti da Prato appositamente per vedere il museo dell'Auto (il mio compagno è un appassionato ed un collezionista di auto d'epoca), ci abbiamo passato una giornata intera, davvero bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello!! Buono a sapersi per tutti coloro che desiderano visitarlo!! Grazie❤️

      Elimina
  2. Bellissimo! Mio figlio di 3 anni e mezzo, appassionato di macchine di ogni colore e dimensione, impazzirebbe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, allora devi proprio portarlo!!😄

      Elimina
    2. Ci verrò sicuramente! Il mio bimbo grande è davvero appassionato di auto e moto grazie :-D

      Elimina
  3. Ma lo sai che non l'ho mai visto? Ogni volta che andavo a Torino per lavoro ero troppo di corsa, ma devo assoutamente andarci, io che amo le auto da corsa, non posso perdermi l'ultima chicca del museo. complimenti per il racconto

    RispondiElimina
  4. Mio figlio come Olivia: voleva salire su ogni auto!
    Ma quando siamo andati noi la giostrina non c'era :-(

    RispondiElimina
  5. Che bello! Grazie della segnalazione. Sono rimasta senza fiato guardando le foto del tuo post. Non sono una grande appassionata di auto, ma di architettura e di design e da quello che ho visto, la visita a questo Museo è proprio da fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio... Anche se il merito x le foto e il testo va tutto a Marie Biondini.😊

      Elimina
  6. Non sono molto appassionata di auto ma ammetto che questo museo sembra davvero bello e ben fatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente è più da maschietti, ma merita!! Grazie❤️

      Elimina
  7. Che museo molto interessante! Mi piacerebbe visitarlo!

    RispondiElimina
  8. La struttura è immensa e lo trovo davvero interessante, non soltanto per i bambini direi! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo!! Anche molti signori uomini lo possono apprezzare😄😄😄

      Elimina
  9. Dalle tue parole e sopratutto dalle tue spettacolari foto mi devo ricredere... nonostante io non ami le auto ci andrei volentieri!!

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia. Appena vengo a Torino mi ci fiondo. Io adoro le auto. Andrea Chandra pure. Ci divertiremo un sacco. Grazie per le info

    RispondiElimina
  11. A me piace molto il Museo dell'Automobile lo consiglio sempre a chi viene a Torino. E poi è un po' la storia della nostra città

    RispondiElimina
  12. Sembra un museo molto interessante! Ne avevo già sentito parlare positivamente, e ora che ho letto il tuo post mi piacerebbe davvero tanto andare a visitarlo di persona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello!! Spero che tu ci riesca!! 👍🏻❤️❤️❤️

      Elimina
  13. Lo conosco bene perché vivo a Torino, e devo dire che chiunque lo visiti ne resta affascinato, specie i bambini.

    RispondiElimina
  14. Vorrei fare presto un giro a Torino... questo museo è in cima alla mia lista!

    RispondiElimina
  15. Adoriamo Torino e conosciamo il MAUTO, ma dobbiamo proprio tornare con il nostro bimbo!

    RispondiElimina
  16. ma che meraviglia di museo e?peccato passero per Torino a luglio ma solo con un figlio e mi piacerebbe portarci l´altro! Grazie per le foto meravigliose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te... Speriamo tu ci possa andare presto! ❤️

      Elimina
  17. Sapere che si possa comodamente parcheggiare mi piace perchè se passo da Torino andrò a visitare questo museo. Me ne parlò un mio amico che vive lì in città ma quando andammo vedemmo solo la Mole per motivi di tempo ridotto. Mi incuriosisce che si entri dal secondo piano, è un pò atipico.

    RispondiElimina