Escursionismo


Siete mai stati in vacanza in Valle D'Aosta? Quali località conoscete? Senz'altro il capoluogo, Aosta, ma magari anche cittadine famose come Courmayeur, Saint Vincent o Cervinia. Oggi, però, grazie a Sandra, scopriremo cosa vedere a Donnas e a Bard, due borghi bellissimi posti all'entrata della Val d'Aosta che sono, a volte, tralasciati dai turisti. A lei la parola...


FORTE-DI-BARD



CIAO. RACCONTACI QUALCOSA DI TE E DEL TUO LAVORO.


Circa due anni fa ho perso il lavoro e Andrea ha insistito che mi tenessi occupata, in quel momento difficile per me, realizzando un sogno che avevo sempre lasciato nel cassetto per mancanza di tempo: scrivere delle nostre vacanze e così è nato DueInViaggio.it.


DUEINVIAGGIO


DOVE ABITATE TU E LA TUA FAMIGLIA? IN QUALE PROVINCIA ITALIANA?

Abitiamo a Donnas un piccolo paese in provincia di Aosta.


PERCHE’, SECONDO TE, DOVREMMO VENIRE A SCOPRIRE LA ZONA IN CUI VIVI?

Perché la Valle d’Aosta non è solo Aosta o le località più rinomate ma ci sono tanti piccoli paesini che permettono di entrare più in contatto con la realtà locale e nascondono tanti piccoli angoli meravigliosi.


IN UN SOLO WEEKEND COSA CI CONSIGLIERESTI DI VISITARE?

Consiglierei di visitare il Museo delle Alpi all’interno del magnifico Forte di Bard per rivivere la discesa di Napoleone in Italia, una passeggiatina su quello che rimane della Via delle Gallie e se siete molto fortunati di sbirciare l’interno dell’antica Chiesa di S. Orso, una visita al cimitero e chiesa di Fontaney, al Museo del Vino per scoprire le varie lavorazioni che subisce l’uva prima di una degustazione alle Cave locali, l’Ecomuseo della latteria di Treby per vedere antichi attrezzi caseari, ma anche scoprire l’antica congregazione e per una vista dall’alto l’antico santuario di Madonna della Guardia.


CI SONO ESCURSIONI NATURALISTICHE O ATTIVITA’ SPORTIVE CHE SI POSSONO FARE DALLE TUE PARTI?

Si può percorrere una parte della via Francigena, ci sono palestre di roccia con vari livelli di difficoltà e volendo rinfrescarsi, raggiungere il torrente Fer e fare il bagno in una delle sue piscine naturali, con la cautela che si deve avere sempre quando si fa il bagno in torrenti di montagna. Riguardo le escursioni naturalistiche ce ne sono per tutti i gusti e difficoltà.


QUALI SONO I PIATTI TIPICI DELLA ZONA? CI POTRESTI CONSIGLIARE QUALCHE BUON POSTO DOVE MANGIARE BENE SENZA SPENDERE UNA FOLLIA?

I piatti tipici sono quelli della tradizione valdostana legata ai formaggi, in particolar modo la fontina, la fonduta, le carni, le zuppe di cavolo, in ogni caso una cucina ricca e saporita e tutt’altro che dietetica. Una menzione particolare va ai vini, il DOC di Donnas in particolar modo ma anche tanti altri vitigni pregiati dislocati in varie zone della regione.

Consiglierei le Coeur du Pont, grazioso ristorante nel borgo medievale di Donnas che rivisita sapientemente ricette locali oppure la Pizzeria La Capricciosa, dove i bimbi possono mangiare un’ottima pizza e i grandi assaggiare piatti casalinghi.


CI SONO ATTIVITÀ O LUOGHI ADATTI ALLE FAMIGLIE CON BAMBINI?

Consiglierei la visita al Forte di Bard e al Museo delle Alpi per la bellezza dei luoghi e la modernità degli spazi espositivi interattivi.


COSA-VEDERE-A-DONNAS-E-BARD


PER VISITARE AL MEGLIO LA TUA ZONA DOVE CI CONSIGLIERESTI DI SOGGIORNARE PER LIMITARE GLI SPOSTAMENTI?

Consiglierei Le Coeur du Pont o il bel b&b La maison des vignerons sempre a Donnas.


PENSI CHE LA TUA ZONA SIA ADEGUATAMENTE VALORIZZATA A LIVELLO TURISTICO?

Assolutamente no, è totalmente sconosciuta e fagocitata dalle Valli laterali, ma del resto ci sono talmente tanti bei posti in Valle d’Aosta (sono un po’ di parte).


ULTIMA DOMANDA: C’E’ UN LUOGO IN PARTICOLARE CHE POCHI CONOSCONO, MA CHE TU CI CONSIGLI ASSOLUTAMENTE DI VEDERE DALLE TUE PARTI?

Come si sarà notato ho un debole per le piccole chiesette sperdute nella campagna quindi direi una delle chiese sopracitate e poi ce ne sarebbero altre spostandosi un po’, il santuario di Machaby con il bel forte restaurato che funge da ristoro e ostello.


IL BLOG: 
https://www.dueinviaggio.it                       

I SUOI PROFILI SOCIAL:


10 commenti:

  1. Bravissima Sandra, mi hai trasmesso un sacco di voglia di esplorare queste zone meno note della Valle d'Aosta.
    Il Forte di Bard sembra sospeso nel tempo, davvero bello, proprio come la foto del tuo matrimonio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo , il forte di Bard è bellissimo e il museo al suo interno molto interessante!

      Elimina
  2. Conosco il Forte di Bard perché per noi "ex bambini" piemontesi era una delle tappe obbligate delle gite delle medie e delle elementari. Mi è sempre piaciuto tantissimo e spero di visitarlo di nuovo perché è passato davvero troppo tempo.
    Mi segno i consigli di Sandra perché sicuramente vorrei evitare Courmayeur dove sono stata un paio di anni fa ma dove non mi sono trovata benissimo.
    Buon weekend ragazze :-)

    RispondiElimina
  3. Grazie ad entrambe per avermi fatto scoprire questo incantevole angolo della Val D'aosta:)
    Me lo segno per quando torneremo da quelle parti ;)

    RispondiElimina
  4. La Valle d'Aosta mi è sempre parsa una regione parecchio affascinante, ma non ho ancora avuto occasione di visitarla, purtroppo... Il Forte di Bard lo avevo già sentito, sembra davvero bellissimo! Dev'essere stato un sogno scattare le foto del matrimonio in un luogo del genere! ��
    Mi hai fatto venir voglia di organizzare un bel tour tra i castelli valdostani...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jessica, io abitavo in Piemonte, ma a poca distanza dalla Val d'Aosta e ti posso assicurare che i castelli valdostani sono veramente molto belli. L'idea di un tour è proprio interessante!

      Elimina
  5. Ho visitato tanto tempo fa il Forte di Bard e mi è piaciuto davvero molto. Mi piacerebbe tornare da quelle parti e visitare meglio tutta la zona.

    RispondiElimina