Oggi, per un nuovo appuntamento con la rubrica 'Vi aspetto da me' scopriremo la provincia di Padova, una zona del Veneto molto elegante, che offre grandi attrattive a livello turistico: dalla visita delle ville venete alle escursioni a piedi lungo i sentieri che attraversano le colline circostanti fino ad arrivare alle gite in battello lungo il Brenta. Anna, la nostra ospite, ci darà tanti suggerimenti su cosa visitare in provincia di Padova


PADOVA-CENTRO-STORICO


Perchè visitare la provincia di Padova



Perché è una zona bellissima! Se c’è una cosa che ho imparato dai viaggi, è che nessuna meta va mai sottovalutata. E se si esplora attentamente, si trovano tante chicche stupefacenti. Noi viviamo nella zona tra Padova e Venezia, dunque tra colline e mare, che anch’io ho imparato a conoscere, da quando mi sono trasferita qui per lavoro ormai qualche anno fa. 


Cosa visitare in provincia di Padova in un weekend



Vi consiglio di consultare le aperture speciali delle ville venete, per un weekend che unisca a natura e gastronomia anche una visita culturale. Secondo me il miglior raccoglitore dei vari eventi è Facebook, dove potete trovare varie visite guidate. Ad esempio in autunno sono andata alla scoperta del grande parco all’inglese di Villa Valmarana a Saonara, che apre al pubblico solo in rare occasioni, quando i proprietari lo mettono a disposizione per una visita guidata in collaborazione con la ProLoco. Abbiamo parlato di piante e fiori, della storia della villa e della famiglia Valmarana, oltre a goderci i meravigliosi colori autunnali. 



VILLA-VALMARANA-SAONARA
Villa Valmarana


Escursioni da fare nelle vicinanze di Padova



Si possono fare escursioni a cavallo o in bicicletta: le strade che preferisco sono quelle lungo gli argini. Altrimenti ci piace andare a passeggiare sui Colli Euganei. Noi preferiamo andare a piedi, ma sono zone molto amate anche da chi va in mountain bike.



PANORAMA-COLLI-EUGANEI-PADOVA
Vista sui Colli Euganei


I piatti tipici della provincia di Padova



Il piatto tipico della mia zona è un po’ particolare, spero non urterà gli animi sensibili, si tratta della carne di cavallo. Si può trovare nelle macellerie specializzate, ma anche in diversi ristoranti della zona.
In generale, le trattorie sono il giusto compromesso per mangiare qualcosa di tipico (non solo cavallo ovviamente) senza spendere una follia. Posso consigliare il ristorante da Mario a Saonara per un ottimo filetto e da Poi, sempre a Saonara, per i primi abbondanti e l’insalata rustica, che ordiniamo sempre. 

Per il pesce il nostro ristorante di fiducia è da Emidio a Campolongo Maggiore. Per le occasioni speciali Le Tentazioni, a Villatora, dove la cucina è più ricercata e vengono proposti menù degustazione sia di pesce sia di carne. 

Tornando agli eventi particolari di cui parlavo sopra, io adoro le sagre! Nelle nostre zone sono molto sentite: in estate si concentrano più sull’intrattenimento musicale, quelle autunnali invece sono perfette per provare i prodotti tipici. In particolare, se vi troverete in zona nel giusto periodo, non perdetevi la sagra del folpo di Noventa Padovana, che si svolge la quarta domenica di ottobre. 


Cosa fare nei dintorni di Padova con i bambini



Sicuramente le sagre sono perfette per il divertimento di tutta la famiglia. Un altro posto che per me è magico e che consiglierei a tutte le famiglie è il labirinto di villa Pisani a Strà. Oltre al labirinto la villa dispone di un grande parco, dove i bambini possono giocare spensierati. Inoltre vengono spesso organizzati dei laboratori dedicati ai più piccoli, che si possono prenotare tramite il sito ufficiale. 



VILLA-PISANI-STRA-LABIRINTO
Labirinto di Villa Pisani


Se i vostri bimbi non sono dei gran camminatori, possono essere interessanti le escursioni in battello: forse non tutti sanno che la stessa Padova si può ammirare dall’acqua; inoltre si possono fare gite alle ville lungo la Riviera del Brenta o lungo il Parco naturale dei Colli Euganei.



PADOVA-BATTELLO


Dove soggiornare per visitare la provincia di Padova



La zona è piuttosto ampia, ma tutte le strade sono scorrevoli, io consiglio di alloggiare in un agriturismo/appartamento in uno dei paesi tra Padova e Piove di Sacco e considerare tranquillamente attività in un raggio di 20-30 chilometri. 


Un grazie di cuore ad Anna:        


PANANNA-BLOG-DI-VIAGGI     

8 commenti:

  1. Sai che ho vissuto per quasi quattro anni a Venezia (studiavo alla Ca' Foscari) e mai ho visitato Padova... davvero assurdo! Per la primavera ho in programma di tornare nel Veneto e sicuramente dedicherò un paio di giorni a questa città così come alla sua periferia.
    Sono sempre molto interessanti queste tue interviste :)

    RispondiElimina
  2. Amo le ville e i parchi. La villa Valmarana non la conosco ed potrebbe essere l'occasione giusta per colmare questa lacuna.

    RispondiElimina
  3. Villa Valmarana per me è uno splendore assoluto: probabilmente è la villa veneta che più amo.

    RispondiElimina
  4. Ho nella mia lista dei prossimi viaggi Padova perchè vivo in Polonia ed ho scoperto che c'è una città polacca, che si chiama Zamosc, che è detta proprio la Padova del nord, avendo tanti richiami storici e architettonici con la città italiana. E grazie ad Anna che mi ha dato l'idea di prenotare in un agriturismo per vivere la vacanza in modo più genuino e rilassante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bello questo legame!!! Grazie❤️❤️❤️

      Elimina