giovedì 10 maggio 2018

La costa di San Teodoro e le spiagge amiche dei bambini - A (s)passo di bimbo

Il nostro primo viaggio in coppia fu proprio in Sardegna, ormai sette anni fa, nella costa del Sulcis (a sud-ovest dell'isola). Appena le circostanze ce lo hanno permesso abbiamo organizzato un piccolo viaggio insieme ai bimbi ed è stato bellissimo tornare in una delle nostre regioni preferite con la famiglia al completo, questa volta nella zona di San Teodoro (che si trova a nord-est della regione). Questi luoghi, rispetto ad altri della Sardegna, sono caratterizzati da spiagge di sabbia finissima e dai fondali bassi e, inoltre, facilmente raggiungibili, perfette anche per i bambini di ogni età.

PORTO-ISTANA-SAN-TEODORO-SARDEGNA


Abbiamo avuto la fortuna di visitare San Teodoro e le sue famosissime spiagge (che fanno parte dell' area marina protetta di Tavolara - Punta Coda Cavallo, uno dei siti più importanti del Mediterraneo) a metà maggio e goderci questi luoghi splendidi in tutta tranquillità. Scelta azzeccatissima e che vi consigliamo: le spiagge erano semideserte, le temperature miti, le strutture ricettive avevano appena inaugurato la stagione o dovevano ancora iniziarla e abbiamo potuto apprezzare ogni colore, sapore, panorama senza dover sgomitare con altri viaggiatori entusiasti.



SAN-TEODORO-PANORAMA-SARDEGNA

Il nostro viaggio è iniziato nel modo migliore: con una colazione a piedi scalzi, immersi nella sabbia finissima della spiaggia di Cala d'Ambra, una delle perle di San Teodoro. Osservavamo le scogliere di granito e il mare, che Zoe ha definito "azzurrissimo" (di un turchese intenso), e sullo sfondo i profili delle isole di Molara e Tavolara. Un benvenuto indimenticabile!


CALA-DAMBRA-SAN-TEODORO-SARDEGNA
CALA D'AMBRA

A poca distanza da Cala d'Ambra si trova la famosissima spiaggia Punta dell’Isuledda (o semplicemente Isuledda), cinta in un abbraccio fra le dune di sabbia e la macchia mediterranea che profuma l'aria di corbezzolo, mirto, ginepro. Non è una spiaggia di piccole dimensioni, ma vi si respira una grande intimità, come se si fosse tenuti in grembo dalla Natura stessa. L'Isuledda chiude a sud l'area protetta di Tavolara - Punta Coda Cavallo, e alle sue spalle si trova un laghetto salato, in secca durante l'estate. Noi ci abbiamo trascorso un pomeriggio di sole, vento, giochi con la sabbia, occhi incollati alle acque dalle mille sfumature di turchese. Il piccolissimo bar sulla spiaggia era aperto e la merenda a base di gelato ci ha permesso di tenere a bada fame e figli golosi. Quando però il sole ha iniziato a calare abbiamo davvero faticato a convincere Zoe e Michele a venire via con noi. Del resto, come dargli torto? Stavamo per prendere seriamente in considerazione l'idea di accamparci lì per la notte. Credo che non sarebbe stato affatto male!


ISULEDDA-SAN-TEODORO-SARDEGNA
ISULEDDA

La mattina successiva, affascinati e incuriositi dalle recensioni entusiastiche lette sulla spiaggia de La Cinta, siamo andati a dare una sbirciatina. La Cinta è lunga circa 5 km ed è una delle spiagge più note di San Teodoro, grazie alla splendida vista sull'isola di Tavolara e alla sua sabbia bianchissima. Purtroppo in quel momento il vento era molto forte (ecco perché gli amanti del kite surf adorano questa spiaggia!), tanto da sollevare la sabbia e convinverci a ripiegare su un'altra meta. Poco male, in questo modo abbiamo un conto in sospeso con La Cinta, il che è un'ottima scusa per tornare prestissimo a trovarla. 
Abbiamo dovuto fare davvero poca strada per arrivare alla tappa successiva, ovvero la Laguna di San Teodoro, che si trova alle spalle de La Cinta. In laguna vivono tantissime specie di uccelli, per gli amanti del birdwatching, e fenicotteri rosa. La si può visitare a cavallo o in battello. Se, come noi, vi trovate lì quasi per caso e non avete prenotato nessun tipo di escursione, potete ammirarla ugualmente (si raggiunge in auto) restandovene comodamente seduti a sorseggiare un drink a uno dei tavoli all'aperto del ristorante che dà direttamente sulle acque della laguna, o passeggiando sulle passerelle costruite lì attorno (come sempre, occhio ai bimbi, che hanno la fantastica capacità di tuffarsi in acqua alla prima nostra distrazione).


LAGUNA-DI-SAN-TEODORO-SARDEGNA
LAGUNA DI SAN TEODORO

LAGUNA-SAN-TEODORO-SARDEGNA
LAGUNA DI SAN TEODORO

PANORAMA-LAGUNA-DI-SAN-TEODORO-SARDEGNA
LAGUNA DI SAN TEODORO

La mattina seguente siamo stati a... Tahiti! La spiaggia di Cala Brandinchi si trova in una zona incontaminata della Gallura ed è, appunto, conosciuta anche come Tahiti: spiaggia bianchissima, acqua turchese, una ricchissima fauna marina che ogni volta sorprende gli appassionati dello snorkeling. La baia di piccole dune è circondata da una bellissima pineta e ospita un molo per barche di piccole dimensioni (la storia narra che da qui il 17 ottobre del 1867 Giuseppe Garibaldi, dopo essere fuggito da Caprera, con l'aiuto degli abitanti del posto si imbarcò per tentare di liberare Roma). 


CALA-DAMBRA
CALA BRANDINCHI

I bambini si sono divertiti ad entrare e uscire dall'acqua e fare castelli con quella sabbia quasi abbagliante, noi li osservavamo tranquilli perché anche qui i fondali sono bassi e a prova di bimbo (naturalmente, tenereli d'occhio è d'obbligo in qualunque occasione!). Cala Brandinchi è un angolo di paradiso che merita tutta la fama che ha.
La sua spiaggia gemella e confinante, quella che ci è rimasta nel cuore grazie a un incontro speciale, è Lu Impostu, che quanto a bellezza non ha nulla da invidiare a Brandinchi. Qui, in un rilassato tardo pomeriggio, stanchi dopo la bellissima giornata di mare, abbiamo giocato a lanciare minuscoli sassolini in acqua finché dal cielo sono arrivati a trovarci due cormorani, per nulla timidi, che si sono lasciati ammirare finché non è stata l'ora di rincasare.  La spiaggia semideserta, il contatto con la natura, far parte noi stessi di quell'istante di pura bellezza è un ricordo che porteremo con noi sempre.


LU-IMPOSTU-SARDEGNA-SAN-TEODORO
LU IMPOSTU

Per osservare Capo Coda Cavallo l'ideale è salire. Noi abbiamo preso l'auto per raggiungere un punto panoramico da cui ammirare un panorama incantevole: un lembo di roccia che emerge da un tratto di mare riparato dall'isola di Tavolara, la granitica Molara, acque cristalline che virano dall'azzurro più limpido al blu profondo, calette, isolotti. Vien voglia di fare un tuffo carpiato in quella meraviglia di blu, di sole e d'azzurro. Il nostro karma di buongustai ha fatto sì che giunti in cima al promontorio incappassimo nel ristorante Punta Est, che ci ha ospitati sulla sua panoramicissima terrazza (noi ve lo consigliamo per la cortesia del proprietario e per la qualità del cibo). Cosa c'è di meglio che deliziare occhi e palato contemporaneamente? Sarà per questo che anche Zoe e Michele quel giorno a pranzo sono stati particolarmente tranquilli? Eravamo tutti incantati dal panorama.


CAPO-CODA-CAVALLO-SARDEGNA
CAPO CODA CAVALLO

Menzione speciale a Portu Istana, che si trova al limite settentrionale dell’area marina protetta di Capo Coda Cavallo. La baia è formata da quattro calette di sabbia candida e da bassi fondali che creano una piscina naturale particolarmente adatta ai bambini (che, come potete vedere in foto, hanno apprezzato tanto!). Qui ci si può rilassare in acque trasparenti "in compagnia" dell'isola di Tavolara, che si trova proprio di fronte e che sarà impossibile non ammirare in tutta la sua imponenza. Le spiagge sono facilmente raggiungibili, attrezzate e molto amate da surfisti e velisti in quanto battute dal vento.

SAN-TEODORO-CON-I-BAMBINI

Gioia per gli occhi, per il palato, per i piedi che affondavano in sabbie bianchissime e impalpabili, un viaggio a misura di famiglia e la sensazione impagabile di essere un tutt'uno con la meravigliosa natura di questi luoghi. Per noi, San Teodoro ha rappresentato tutto questo e molto di più. Abbiamo tutta l'intezione di tornare presto laggiù e speriamo di avervi fatto assaporare un pizzico delle emozioni che abbiamo vissuto noi. A presto!

Valentina
mammaturchina

Facebook: @mammaturchina
Instagram: @mammaturchina

24 commenti:

  1. Mamma mia, mi viene da piangere a vedere queste immagini e pensare di dover restare in ufficio fino ad agosto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Resisti... Resisti... Ce la farai💪🏻💪🏻💪🏻😄😄😄

      Elimina
  2. Caspita! Che bel mare! Grazie per tutte le ottime dritte!

    RispondiElimina
  3. Grazie ad Alessandra per avermi ospitata sul suo blog e felice di essere stata d'aiuto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te x la collaborazione! Io adoro la montagna, ma le tue foto mi hanno veramente entusiasmato😍

      Elimina
  4. Questo tour nelle spiagge della Sardegna mi ha fatto venire molta voglia di prendere e partire. Il mare turchese e la sabbia bianca sono un richiamo fortissimo per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti Valentina é stata proprio brava a metterci gola😄😄😄. Grazie😉

      Elimina
  5. Ragazza mia, al di là delle descrizioni, le foto parlano da sole (che dire di Cala d'Ambra? :O). La cosa che ti invidio di più è la colazione con i piedi nella sabbia. Devo assolutamente farla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione... Le foto di Valentina sono stupende😍😍😍

      Elimina
  6. Impossibile non rimanere incantati dalla bellezza di questo mare cristallino. Abbiamo luoghi davvero da proteggere nel nostro paese

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione...E magari sono pure sottovalutati🙈😉

      Elimina
  7. La Sardegna. Che meraviglia. Ad ogni racconto, ad ogni fotografia che sento e osservo me ne innamoro sempre più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che mare, hai visto? Uno spettacolo😍😍😍

      Elimina
  8. Belle queste spiagge. Chissà se sono anche raggiungibili da persone con disabilità motoria... mi informo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe una gran cosa... Poi facci sapere😊

      Elimina
  9. Meravigliosa la sardegna !! e interessante il post ci faccio un pensierino!!

    RispondiElimina
  10. Che posti magnifici! Non sono mai stata in Sardegna, ma dalle tue foto vedo che non ha proprio niente da invidiare ad altre isole all'estero, più lontane dall'Italia. E poi siete stati fortunatissimi, sembrano spiagge di un'isola deserta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie... Hai ragione... Il mare della Sardegna non ha nulla da invidiare ad altre coste all'estero...❤️

      Elimina
  11. Fa molto effetto vedere le tue foto con spiagge deserte... Sono stata in Sardegna 3 volte ma non ho mai avuto fortuna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, l'autrice del post, é stata veramente fortunata😄

      Elimina
  12. Che voglia di Sardegna che ho. Partirei ora! Ho passato qui tutte le mie vacanze estive fino ai 16 anni... Che posti meravigliosi! E la gente... Il cibo...

    RispondiElimina