Escursionismo


Come molti di voi sapranno, è da diversi anni che siamo soliti trascorrere le nostre vacanze estive in Val Pusteria, una delle vallate più belle dell'Alto Adige. Sono moltissimi i sentieri di diversa difficoltà che si possono fare in questa zona e siamo consapevoli di avere ancora molto da scoprire, ma già fin d'ora pensiamo di essere in grado di consigliare, a chi viene in Val Pusteria per la prima volta,  le 10 escursioni più belle, quelle da non perdere assolutamente. Scopriamole insieme e vediamo se anche voi siete d'accordo con noi.


VAL-PUSTERIA-LAGO-DI-BRAIES


1. LE TRE CIME DI LAVAREDO


VAL-PUSTERIA-TRE-CIME


Simbolo delle Dolomiti, le Tre Cime di Lavaredo sono una meta imperdibile per chi arriva in Val Pusteria per la prima volta. Per correttezza bisogna dire che proprio sulle Tre Cime passa il confine tra Trentino Alto Adige e Veneto, ma per chi ama davvero la montagna i confini geografici hanno un'importanza relativa.

Raggiungere le Tre Cime di Lavaredo è molto semplice. La strada che dal lago di Misurina conduce alle Tre Cime è parzialmente a pedaggio. Un'alternativa ecologica, visto il notevole afflusso di auto in alta stagione che affolla la zona, può essere quella di prendere l'autobus da Dobbiaco. QUI potete trovare maggiori informazioni su prezzi e orari della navetta.

Arrivati in auto o in bus al Rifugio Auronzo (2320 m), il sentiero che gira attorno alle Tre Cime non è particolarmente difficile, anzi la prima parte che porta fino al Rifugio Lavaredo (2344 m) è largo e pianeggiante. Dal Rifugio Lavaredo si arriva al Rifugio Locatelli (2405 m) da dove si possono ammirare le Tre Cime in tutta la loro bellezza: uno scenario mozzafiato. Dal Rifugio Locatelli si può continuare il percorso girando attorno alle Tre Cime per arrivare nuovamente al Rifugio Auronzo, punto di partenza e di arrivo di questa escursione.

PUNTO DI PARTENZA: Rifugio Auronzo (2320 m)
PUNTO DI ARRIVO: Rifugio Auronzo (2320 m)
DISLIVELLO: 410 m
TEMPO DI PERCORRENZA: 3.30 h


2. GIRO ATTORNO AL MONTE PATERNO



VAL-PUSTERIA-MONTE-PATERNO


Questa bellissima escursione permette di godere di una fantastica vista sulle Tre Cime di Lavaredo, ma da una prospettiva diversa. E' un sentiero un po' più impegnativo rispetto al precedente, ma nulla di trascendentale. Tra l'altro si tratta di un percorso molto vario dove si passa da un ambiente all'altro percorrendo solo poche centinaia di metri.

Si parte sempre dal Rifugio Auronzo (2320 m) e si arriva in piano al Rifugio Lavaredo (2344 m). Da qui si scende verso destra seguendo le indicazioni per il Rifugio Pian di Cengia (2528 m). Una volta arrivati a quest'ultimo rifugio si seguono le indicazioni per il Rifugio Locatelli (2405 m) e si torna al punto di partenza. QUI trovate il racconto della nostra escursione.

La cosa bella di questa escursione è che si cammina proprio sotto le pareti del Monte Paterno, un monte che dà proprio l'idea di maestosità e potenza. E' una bellissima sensazione!

PUNTO DI PARTENZA: Rifugio Auronzo (2320 m)
PUNTO DI ARRIVO: Rifugio Auronzo (2320 m)
DISLIVELLO: 570 m
TEMPO DI PERCORRENZA: 5 h


3. DA PRATO PIAZZA VERSO IL MONTE SPECIE



VAL-PUSTERIA-PRATO-PIAZZA


Prato Piazza è un altro dei luoghi simbolo della Val Pusteria: da qui partono numerose escursioni di varie difficoltà e lunghezza. Per raggiungere Prato Piazza si percorre la Val di Braies fino a Ponticello. Se arrivate prima delle 10 del mattino, potete arrivare in auto fino a Prato Piazza pagando un pedaggio. Dopo le 10 del mattino la strada viene chiusa perciò potete lasciare l'auto nel parcheggio a Ponticello e da lì  prendere l'autobus navetta. QUI trovate tutto il regolamento e le tariffe. 

Come dicevamo prima, sono molte le escursioni che partono da Prato Piazza (e alcune sono ancora nella nostra wishlist). Una delle meno impegnative, ma che permette di godere comunque di una magnifica vista sulle principali cime della zona, è quella che conduce alla vetta del Monte Specie. Imboccare il sentiero è molto semplice. Dall'Hotel Hohe Gaisl (1991 m) dovete seguire in salita le indicazioni per il Monte Specie e, una volta arrivati sulla vetta, il panorama di cui potrete godere vi sorprenderà: Croda Rossa, Dolomiti di Sesto, Gruppo dei Cadini e del Cristallo. 

PUNTO DI PARTENZA: Prato Piazza (1979 m)
PUNTO DI ARRIVO: Prato Piazza (1979 m)
DISLIVELLO: 330 m
TEMPO DI PERCORRENZA: 2.40 h


4. MONTE PIANA (SENTIERO DELLA GRANDE GUERRA)



VAL-PUSTERIA-MONTE-PIANA



Questa escursione è diversa dalle precedenti in quanto la meta , oltre al valore paesaggistico,  riveste anche un grande valore storico. E' sul Monte Piana, infatti, che per due anni si scontrarono il Regio Esercito e l'esercito Austro-Ungarico. Durante questi due anni persero la vita in questa zona circa 14000 soldati. 

Il Monte Piana può essere giustamente definito un 'Museo a cielo aperto' in quanto percorrendo la sua cima, potrete notare i segni della battaglia: trincee, gallerie, ricoveri. Allo stesso tempo, però, dal Monte Piana è possibile godere di una magnifica vista sui laghi sottostanti e sulle cime più celebri della zona: Tre Cime, Croda Rossa, Monte Cristallo, i Cadini, Sorapiss. QUI potete leggere il racconto della nostra escursione sul Monte Piana.

Per raggiungere il Monte Piana avete principalmente due possibilità: o percorrere il Sentiero dei Pionieri o dei Turisti che, attraverso un dislivello di circa 900 metri, vi porterà al Rifugio Bosi (2205 m) e da lì proseguire a piedi sull'altopiano, oppure dal lago di Misurina utilizzare il servizio jeep che vi porterà ugualmente al Rifugio Bosi. QUI trovate tutte le indicazioni per la navetta.

In questo caso non vi indichiamo il tempo di percorrenza dell'escursione perché dipende da quanti reperti storici vorrete visitare (indicativamente dalle 2.30 h alle 4 h).


5. LAGO DI BRAIES



VAL-PUSTERIA-LAGO-BRAIES


Grazie anche alla popolarità della fiction 'A un passo dal cielo', il lago di Braies è diventato uno dei luoghi più visitati e fotografati di tutta la Val Pusteria. E' sicuramente una cosa positiva il fatto che molti turisti lo vogliano raggiungere, ma il risvolto negativo è che il lago in alta stagione viene preso letteralmente d'assalto da migliaia di turisti ogni giorno e tutto questo crea gravi problemi alla viabilità della zona. Sono stati perciò presi provvedimenti per regolare il traffico verso questo gioiello della Val Pusteria. E' stato istituito un servizio bus che, ad una modica cifra, collega Dobbiaco, Villabassa (ma anche Monguelfo) al lago. QUI trovate tutte le indicazioni per l'utilizzo dei mezzi pubblici. Per cortesia, evitate di prendere l'auto se non volete rimanere imbottigliati per ore nel traffico. Farete una scelta ecologica e un favore a voi stessi.

Una volta arrivati al Lago di Braies, potete percorrere un facile sentiero che corre lungo le sue rive permettendovi di avere la visuale migliore su questa perla altoatesina e sulla Croda del Becco che si rispecchia sulle sue acque.

PUNTO DI PARTENZA: Hotel Lago di Braies (1494 m)
PUNTO DI ARRIVO: Hotel Lago di Braies (1494 m)
DISLIVELLO: 70 m
TEMPO DI PERCORRENZA: 1.15 h


6. MONTE ELMO



VAL-PUSTERIA-MONTE-ELMO



Questa escursione permette di accontentare tutti, sia grandi che piccini. Prendendo la cabinovia a Sesto si arriva subito a 2041 m. A pochi metri dalla stazione a monte della cabinovia potete visitare con i vostri bambini il Parco Olperl, un piccolo parco immerso nella natura che ha l'obiettivo di illustrare la flora e la fauna che i più piccoli potranno osservare in montagna. Il parco può essere visitato anche con i passeggini o a piedi nudi.

Proseguendo, invece, verso il Rifugio Gallo Cedrone (2150 m) potrete iniziare la salita vera e propria al Monte Elmo (2433 m). Senza troppa fatica riuscirete a raggiungere la sommità dove si trova un vecchio rifugio, purtroppo abbandonato. Il panorama di cui potrete godere dalla cima è veramente fantastico: da un lato i monti austriaci e dall'altro il Popera, la Croda dei Toni, la Croda Rossa di Sesto, le Tre Cime, il Paterno e molte altre celebri cime.

Noi abbiamo preferito, anziché riprendere la cabinovia, tornare a Sesto attraverso il sentiero che passa accanto al Rifugio Al Pendio Monte Elmo (1610 m). Non è un'escursione difficile, a parte il dislivello durante la discesa. QUI trovate la descrizione completa di questo itinerario.

PUNTO DI PARTENZA: Sesto (1310 m)
PUNTO DI ARRIVO: Sesto (1310 m)
DISLIVELLO: 400 m in salita, 1130 m in discesa
TEMPO DI PERCORRENZA: 3.15 h


7. PRATI DI CRODA ROSSA



VAL-PUSTERIA-PRATI-DI-CRODA-ROSSA



I Prati di Croda Rossa si possono raggiungere comodamente in cabinovia da S. Giuseppe Moso.  I vostri bambini si divertiranno un mondo nell'ampio parco giochi che si trova poco distante dalla stazione a monte della cabinovia. Potranno poi osservare il branco di renne ospitato nell'area faunistica a pochi metri dal parco giochi.

Da qui partono molte escursioni, alcune molto semplici adatte anche ad essere percorse con i passeggini, altre più impegnative. Noi, per esempio, abbiamo percorso l'Alta Via Anderta che collega i Prati di Croda Rossa con la Val Fiscalina. L'escursione è molto semplice, ma offre splendide vedute panoramiche sulla Meridiana di Sesto. QUI la descrizione completa dell'itinerario.

PUNTO DI PARTENZA: Stazione a valle cabinovia Prati di Croda Rossa (1362 m)
PUNTO DI ARRIVO: Bagni di Giuseppe Moso (1339 m)
DISLIVELLO: 150 m in salita, 735 m in discesa
TEMPO DI PERCORRENZA: 2.35 h


8. GIRO DEI TRE RIFUGI: COMICI, PIAN DI CENGIA E LOCATELLI



VAL-PUSTERIA-RIFUGIO-LOCATELLI


Dal parcheggio di Campo Fiscalino (1454 m) si raggiunge comodamente in piano il Rifugio Fondovalle (1526 m). Da qui inizia la salita verso il Rifugio Comici (2235 m). Dal Rifugio Comici ci si dirige verso il Rifugio Pian di Cengia (2528 m) e da lì al Rifugio Locatelli (2405 m). Certo, il fiato ci vuole perché il dislivello è abbastanza notevole, ma il trovarsi faccia a faccia con le più note cime dolomitiche non ha prezzo. 

PUNTO DI PARTENZA: Parcheggio di Campo Fiscalino (1454 m)
PUNTO DI ARRIVO: Parcheggio di Campo Fiscalino (1454 m)
DISLIVELLO: 1130 m
TEMPO DI PERCORRENZA: 6.45 h


9. MALGA FANE (SENTIERO DEL LATTE)



VAL-PUSTERIA-MALGA-FANE


Anche questa è una tra le più note escursioni che si possono fare in Val Pusteria. E' un'escursione semplice, adatta a tutti e pensata soprattutto per le famiglie con bambini.

Si parte da Valles, frazione di Rio di Pusteria, dove si può lasciare l'auto nel grande parcheggio. Da lì inizia il sentiero che porta, in circa due ore e mezza, alla Malga Fane. Volendo, se qualcuno ha problemi a camminare, può prendere la navetta che porta ugualmente alla Malga Fane oppure può prenderla al ritorno.

Il sentiero è definito 'del latte' perché, attraverso pannelli e installazioni in legno, ha lo scopo di insegnare ai bambini i segreti della mungitura e dell'allevamento di animali da latte in montagna. In questo modo, leggendo e giocando, i bambini quasi non si accorgeranno della salita. 

Arrivati alla Malga Fane, troverete una serie di edifici in legno dove potrete pranzare o acquistare prodotti locali. QUI il racconto completo della nostra escursione verso la Malga Fane.

PUNTO DI PARTENZA: Parcheggio Valles
PUNTO DI ARRIVO: Malga Fane
DISLIVELLO: 340 m
TEMPO DI PERCORRENZA: 2.30 h


10. RIFUGIO FONDA SAVIO



VAL-PUSTERIA-RIFUGIO-FONDA-SAVIO


Questa è una tra le escursioni che ci sono piaciute di più in Val Pusteria: non è eccessivamente faticosa ed è molto varia. Forse, tra quelle che abbiamo descritto finora, è quella che però richiede maggiormente attenzione e assenza di vertigini.

Il punto di partenza è il parcheggio sulla strada per le Tre Cime di Lavaredo (1830 m). Da qui si sale verso il Cadin dei Tocci e poi verso il Rifugio Fonda Savio (2367 m). La parte più avventurosa viene dopo. Sul sentiero Bonacossa si scende lungo una parete verticale alta 60 metri servendosi di funi metalliche e scalette. Facendo attenzione si può percorrere senza difficoltà questo sentiero (non è necessario il kit da ferrata), ma di certo non è adatto ai bambini.  Ritornando attraverso la Forcella di Rinbianco si completa un'escursione molto varia e panoramica, al cospetto del Gruppo dei Cadini. QUI l'itinerario completo. 

PUNTO DI PARTENZA: Parcheggio sulla strada Tre Cime (1830 m)
PUNTO DI ARRIVO: Parcheggio sulla strada Tre Cime (1830 m)
DISLIVELLO: 540 m
TEMPO DI PERCORRENZA:  3.15 h


N.B. Per indicare il dislivello e il tempo di percorrenza di ogni escursione ci siamo avvalsi di una guida cartacea con cui ci troviamo molto bene da alcuni anni. Tenete conto, però, che i tempi indicati non tengono conto delle soste per il pranzo o per altre esigenze... inoltre ognuno ci impiegherà più o meno tempo in base alle proprie condizioni fisiche.

Come accennavamo all'inizio, siamo consapevoli che ci siano molte altre escursioni bellissime che si possono fare in Val Pusteria. Questa, per ora, è la nostra 'Top Ten', ma non vediamo l'ora di aggiungerne altre. Anzi, se avete suggerimenti, scriveteci pure o lasciateci un commento qua sotto. Sarà un piacere annotare i vostri consigli!




26 commenti:

  1. Vado quasi ogni anno in Alto Adige e ci sono delle zone davvero spettacolari, il lago di Braies è qualcosa di davvero incantevole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono una fan esagerata del trekking e delle escursioni. Sono sempre convinta di non farcela e per tutto il tragitto resto sempre un po' in ansia. Vorrei essere più sicura delle mie capacità e riuscire a godermi al meglio i percorsi meravigliosi che ci sono. Le foto sono spettacolari e mi fanno credere che ne valga veramente la pena. Chissà, magari con il tempo migliorerò! ;)

      Elimina
    2. Non ti preoccupare... Anch'io ho i miei tempi e mi lagno dall'inizio alla fine x la fatica, però alla fine ci arrivo e sono felice di aver raggiunto la meta. Mio marito ha una pazienza!!🙈😅

      Elimina
  2. Pur essendo siciliana adoro il Trentino e soprattutto le tre cime di Lavaredo dove sono già stata diverse volte, ho anche passato un week end sul lago di Misurina.Il tuo post è molto ben fatto e molto utile per chi vuole fare un bel giro in quelle zone .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie... Spero possa essere utile a chi vorrà scoprire questa bellissima vallata😍

      Elimina
  3. Secondo te potevo perdermi questo post? L'ho stampato addirittura, così depenno man mano quello che faccio.

    Aspetto il prossimo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh grazie! Che carina! Si accettano suggerimenti comunque x nuove escursioni.😉❤️

      Elimina
  4. Da un po' stiamo pensando di fare qualche giorno in queste zone vorremmo vedere le Tre Cime di Lavaredo il lago di Braies

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti piaceranno sicuramente...❤️❤️❤️

      Elimina
    2. Croda Rossa e Monte Elmo sono da sempre i miei preferiti in Val Pusteria. Adoro andare ad ammirare le Cime di Lavaredo ma c'è sempre troppa gente per i miei gusti.

      Elimina
    3. Sono diventati luoghi molto celebri! Bisognerebbe provare ad andarci fuori stagione... Grazie😊

      Elimina
  5. Adoro quelle zone. Ci andavo sempre quando il mio bambino era piccolo, a luglio. Ma delle escursioni che hai proposto, conosco solo il lago di di Braies. Ora che il figlio è grande potremmo avventurarci anche con qualche gita in alta montagna... Terrò presente il tuo post e mi lascerò ispirare. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di averti dato qualche spunto👍🏻😊

      Elimina
  6. Sono escursioni in luoghi uno più bello dell'altro e molto vari, la montagna sa dare tante emozioni diverse. La cosa che mi colpisce di più è che questa natura splendida sia stata teatro di una guerra tanto dura, i cui segni sono ancora visibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì é vero... Si sente ancora molto e sono tanti i luoghi che la ricordano. Grazie❤️

      Elimina
  7. Sono posti stupendi, le cime di Lavaredo, il lago di Braies e il sentiero del latte mi ispirano tantissimo.

    RispondiElimina
  8. Conosco bene questi luoghi, pensa che a dieci anni ho fatto il giro del Paterno!Le Valli Pusteria e Aurina sono le mie preferite in assoluto dell'Alto Adige, mi segno il Monte Elmo perché mi manca. Bellissimo articolo pieno di spunti, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello!! Allora abbiamo la stessa passione x la montagna! Grazie mille per il tuo commento😊

      Elimina
  9. Sono sempre più incuriosita da una vacanza alterativa come questa in montagna. Io sono sempre abituata solo a destinazioni di mare. Ma una volta nella vita devo provarla e soprattutto voglio vedere con i miei occhi i colori fantastici del Lago di Braies.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di certo i ritmi di una vacanza in montagna sono diversi da quelli di un soggiorno al mare, ma di certo non rimarrai delusa! Vedrai dei panorami incantevoli!😍

      Elimina
  10. Bellissimi paesaggi e ottimi suggerimenti per un'escursione davvero indimenticabile! Di fronte alla maestosità di certi panorami, ho infatti potuto toccare con mano, persino le amiche più pigre si riscoprono escursioniste entusiaste! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo. Nessuno può rimanere indifferente!! Grazie😉

      Elimina
  11. Non sono mai stata in Val Pusteria, ma mi hai fatto venire una voglia! Amo molto le camminate in montagna, i paesaggi con quel cielo infinito, e le tue fotografie mi hanno fatto sognare ad occhi aperti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice! Io sono proprio innamorata di quelle zone!😍

      Elimina