Escursionismo


Durante il nostro ultimo viaggio in Piemonte, dopo aver fatto una passeggiata nel centro storico di Biella, abbiamo visitato un museo molto interessante e goloso: il MeBo ovvero il Menabrea Botalla Museum. Penso che per chiunque venga a Biella per la prima volta sia un'esperienza da fare per conoscere due eccellenze biellesi: la birra Menabrea e il formaggio Botalla.



MEBO-MENABREA-BOTALLA-MUSEUM-BIELLA



Menabrea: storia del birrificio più antico d'Italia



La prima parte del museo è dedicata alla storia del birrificio Menabrea, il più antico d'Italia ancora attivo (e per di più nella sua sede storica). La birreria Menabrea viene fondata nel 1846 dal signor Welf e dai fratelli Caraccio. Nel 1854 viene affittata (e poi acquistata dieci anni dopo) da Giuseppe Menabrea e da Antonio Zimmermann. In seguito sarà Giuseppe Menabrea a prendere in mano da solo le redini dell'azienda costituendo nel 1872 la 'G.Menabrea e figli'.



BIRRA-MENABREA-BIELLA


Gli eredi di Giuseppe Menabrea non solo mantengono il marchio aziendale, ma lavorano per farlo conoscere in tutta Italia ottenendo anche dei riconoscimenti importanti. Nel 1896, non essendoci eredi maschi in casa Menabrea, la società passa in mano a Emilio Thedy e Augusto Antoniotti, mariti delle sorelle Menabrea. Da quel momento, e fino ai nostri giorni, sarà la famiglia Thedy a guidare l'azienda. 



STORIA-BIRRIFICIO-MENABREA


Nel 1991 l'azienda entra a far parte del gruppo Forst. Negli ultimi trent'anni sono stati fatti molti investimenti per assicurare un processo industriale efficiente, rispettoso dei più severi standard qualitativi e di compatibilità ambientale. Tutto ciò è stato premiato dai consumatori con una richiesta sempre più alta dei prodotti Menabrea e con l'assegnazione di premi e medaglie. Sono in programma nuovi miglioramenti all'interno dell'azienda sia per quanto riguarda la logistica che la produzione. Probabilmente nei prossimi anni sarà possibile visitare anche lo stabilimento Menabrea oltre al museo. La cosa da sottolineare è che, nonostante tutti i recenti cambiamenti, la volontà dell'azienda è stata sempre quella di mantenere lo stabilimento nella sua sede originale, nel centro storico di Biella. 

Visitando il MeBo potrete conoscere la storia del birrificio attraverso foto d'epoca, manifesti pubblicitari, oggetti originali. Nelle sale del museo vengono ospitati gli utensili d'officina, gli attrezzi degli antichi bottai, le bottiglie che, uniti a pannelli descrittivi e a didascalie, permettono al visitatore di approfondire non solo la storia di questo prodotto, ma anche le fasi della produzione. Insomma un viaggio nel mondo della birra, ma soprattutto nella storia di un'eccellenza biellese apprezzata in tutta Italia e nel mondo.



MEBO-STORIA-PRODUZIONE-BIRRA

MEBO-STRUMENTI-PRODUZIONE-BIRRA

MEBO-INGREDIENTI-BIRRA-MENABREA


Botalla e Menabrea: quando le eccellenze si sposano



Proprio di fronte al birrificio Menabrea ha sede Botalla, un'altra azienda storica biellese specializzata nella produzione di formaggi. Il Biellese è famoso per i suoi formaggi deliziosi. Le montagne biellesi accolgono e nutrono, attraverso l'acqua purissima e i pascoli erbosi, mandrie di mucche che producono un ottimo latte che poi viene utilizzato per creare formaggi di vario tipo.

Nella seconda parte del museo MeBo potrete approfondire proprio la storia della produzione dei formaggi Botalla anche in questo caso attraverso pannelli descrittivi, foto e strumenti originali. 



MEBO-STORIA-AZIENDA-BOTALLA

MEBO-FORMAGGI-BOTALLA-BIELLA


Nell'ultima sala viene raccontata la storia dell'amicizia tra Franco Thedy e Andrea Bonino, rispettivamente alla guida di Menabrea e Botalla. Da questo legame circa 15 anni fa è nato Sbirro, il formaggio alla birra che simboleggia l'unione tra due eccellenze biellesi.



SMEBO-BIELLA-SBIRRO


Al termine della visita potrete acquistare i gadget Menabrea, ma anche vari tipi di birra (tra cui alcune a produzione limitata) nonché il formaggio Sbirro. 

MeBo: informazioni pratiche per organizzare la visita



Il MeBo si trova a Biella, a pochi passi dalla sede storica del birrificio Menabrea e proprio di fronte all'azienda Botalla, in via Ramella Germanin.





Orari di apertura:
Lunedì chiuso
Martedì-Giovedì 15-19
Venerdì-Sabato 14-19
Domenica 15-19

Prezzo ingresso 5 €

Per informazioni e prenotazioni potete telefonare al n. 351 6817705 o inviare una mail a museo@birramenabrea.com.

Per approfondire la storia del birrificio e conoscere tutte le novità di Menabrea potete consultare il sito ufficiale www.birramenabrea.com o visitare i profili social dell'azienda su Facebook e Instagram.

La visita al MeBo si può svolgere anche autonomamente, ma noi vi consigliamo caldamente di sfruttare l'opportunità di partecipare ad una visita guidata. Il museo non è grandissimo e di certo lo apprezzerete maggiormente se verrete guidati passo passo nella visita (tra l'altro non si paga un sovrapprezzo per la visita guidata che viene effettuata anche in presenza di piccoli gruppi).

E per finire...la birreria Menabrea



BIRRERIA-MENABREA-BIELLA


Un ottimo modo per finire in bellezza la vostra visita al Menabrea Botalla Museum è quello di gustarvi una birra o una cena presso la birreria Menabrea. Solo qui è possibile provare la celebre birra cruda Menabrea, prodotta in giornata e che non viene imbottigliata per la vendita.

Il ristorante è attiguo al birrificio ed è stato ricavato dalle vecchie stalle della fabbrica. Nel menu troverete molte ricette in cui viene utilizzata nella preparazione la birra Menabrea: il risotto Sbirro e pere, lo stinco alla birra, ma anche il tiramisù alla birra, per fare solo alcuni esempi. Il menù offre anche una grande varietà di pizze e di hamburger, di cui molti preparati con carni pregiate biellesi. 

Potete entrare in birreria, naturalmente, non solo per cenare, ma anche solo per gustare una buona birra. Nel sito ufficiale della birreria (www.birreriamenabrea.it) potrete vedere quali sono le birre prodotte e leggerne la descrizione. Mi raccomando, per la cena è raccomandabile prenotare (al n. 015 2522435)  altrimenti sarà veramente difficile trovare posto. 

Speriamo di avervi incuriosito a voler visitare di persona il MeBo: non c'è modo migliore per conoscere alcune tra le eccellenze della produzione biellese

E per finire alcuni post che abbiamo pubblicato su Biella e dintorni:








Nessun commento:

Posta un commento