Escursionismo


Durante il nostro recente weekend nel Polesine, dopo aver visitato il centro storico di Rovigo, abbiamo deciso di capire meglio il legame che unisce la città ai due fiumi che ne lambiscono il territorio visitando il Museo dei Grandi Fiumi. 



ROVIGO-MUSEO-GRANDI-FIUMI



Dove si trova il Museo dei Grandi Fiumi


Il Museo dei Grandi Fiumi si trova a Rovigo ed è ospitato all’interno dell’ex monastero degli Olivetani. E’ raggiungibile comodamente a piedi dal centro città.




ROVIGO-EX-MONASTERO-OLIVETANI


La struttura in cui si trova il museo venne costruita a partire dal 1244 per opera dell’ordine degli Umiliati. Il convento doveva servire a soddisfare le esigenze di questo ordine religioso specializzato nella lavorazione della lana. Con il passare dei decenni, però, il numero dei religiosi ospitati all’interno del convento scese fino a scomparire definitivamente a metà Quattrocento.

Il convento passò verso la fine del Quattrocento in mano agli Olivetani che iniziarono un’opera di ristrutturazione di tutto il complesso. La vecchia struttura venne demolita per far posto ad una nuova costruzione caratterizzata da un chiostro centrale e da camere e sale tutto intorno. 

In seguito alla dominazione francese del periodo napoleonico, l’ordine monastico fu soppresso. La gestione del convento passò nel 1844 al Comune di Rovigo che lo utilizzò nei decenni successivi per opere assistenziali fino al 1978. Dal 2001 la struttura ospita il Museo dei Grandi Fiumi.


MUSEO-DEI-GRANDI-FIUMI-ROVIGO


Com’è strutturato il Museo dei Grandi Fiumi



ROVIGO-MUSEO-GRANDI-FIUMI

ROVIGO-MUSEO-DEI-GRANDI-FIUMI


Il Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo si pone l’obiettivo di raccontare il legame che questa terra, il Polesine, ha da sempre avuto con i due grandi fiumi che la attraversano: il Po e l’Adige. Riesce a raggiungere il suo scopo illustrando la storia della provincia di Rovigo attraverso 5 diversi periodi storici:

  • L’età del Bronzo con reperti provenienti dall’insediamento palafitticolo di Canar di Castelnovo Bariano, il villaggio arginato di Larda di Gavello e le necropoli di Frattesina;

  • L’età del Ferro che approfondisce l’influenza etrusca su queste terre;

  • L’età dei Romani con la ricostruzione della villa rustica di Chiunsano;

  • Il Medioevo attraverso la fondazione di centri fortificati come Rovigo;

  • Il Rinascimento dove si approfondiscono le nuove tendenze architettoniche in ambito civile e religioso con uno spazio dedicato al celebre ceramista Francesco Xanto Avelli ‘da Rovigo’.


Perché visitare il Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo


Il Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo, pur approfondendo in maniera meticolosa e storicamente precisa il legame storico e culturale che questa zona del Veneto ha da sempre avuto con i corsi d’acqua che la attraversano, può essere visitato con piacere anche dai bambini e dai non addetti ai lavori.

Le collezioni museali sono arricchite da pannelli descrittivi, ricostruzioni, diorami e filmati. Il motto del museo è ‘Vietato non toccare’ perché adulti e bambini possono toccare praticamente tutto. Se nelle vetrinette sono esposti i pezzi originali, all’esterno delle stesse si trovano ‘a portata di mano’ gli stessi oggetti ricostruiti così che il visitatore possa toccarli ed esaminarli da vicino. Durante l'anno vengono organizzate attività dedicate alle famiglie con bambini per approfondire alcuni argomenti divertendosi.



MUSEO-DEI-GRANDI-FIUMI-ROVIGO


Ci sono piaciute moltissimo le ricostruzioni dei villaggi primitivi della zona che permettono di ‘vedere’ come venivano utilizzati certi attrezzi o come vivevano gli abitanti del Polesine in quell’epoca così lontana. Anzi, esaminando le collezioni del museo si può percepire quanto gli oggetti che utilizziamo quotidianamente (pentolame, monili, utensili vari) non differiscano più di tanto da quelli dei nostri antenati. 



MUSEO-GRANDI-FIUMI-RICOSTRUZIONE-VILLAGGIO


Museo dei Grandi Fiumi: informazioni pratiche


Indirizzo:
Piazzale S.Bartolomeo 18 Rovigo 

Apertura:
da martedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 18;
sabato, domenica e festivi dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19.
Chiuso il lunedì e nei seguenti giorni festivi: 1 gennaio, Pasqua, 15 agosto, 1 novembre, 26 novembre, 25 e 26 dicembre.

Costo ingresso:
Intero 4,00 €
Ridotto 2,00 €
Per ulteriori informazioni su costo biglietti e visite guidate consultare il sito ufficiale

Contatti: 
Tel. 0425 25077-28665-1540440 Fax 0425 464546
http://comune.rovigo.it/web/rovigo/vivere/museo-grandi-fiumi


CHIOSTRO-EX-MONASTERO-OLIVETANI-ROVIGO


Nessun commento:

Posta un commento