giovedì 29 giugno 2017

Cosa vedere a Moresco e a Lapedona

Oggi vi portiamo a spasso per le colline marchigiane per visitare due borghi bellissimi della Valdaso. Scoprirete che anche piccoli paesi riservano delle vere gemme da scoprire.

COSA VEDERE A MORESCO

MORESCO

A circa 8 km di distanza da Fermo incontriamo Moresco, un paesino medioevale arroccato in collina abitato da circa 600 persone. Il paese fa parte dei Borghi più belli d'Italia.



MORESCO


Sull'origine del suo nome circolano varie leggende, due delle quali in netta contrapposizione fra loro. Secondo alcuni, gli abitanti della zona costruirono questo centro fortificato per poter respingere meglio le incursioni dei Saraceni. La seconda teoria, invece, ipotizza che siano stati proprio i Mori a spingersi all'interno del territorio fermano per costrure la roccaforte.


MORESCO


Il monumento simbolo di Moresco è sicuramente la sua Torre eptagonale del XII secolo costruita come torre di avvistamento e di difesa.  Alta 25 metri, domina la Valdaso e dalla sua cima si gode di una vista meravigliosa che spazia dal mare agli Appennini. Contattando l'Ufficio Turistico di Moresco, potrete effettuare una visita guidata del borgo e della sua torre.


TORRE-EPTAGONALE-MORESCO
TORRE EPTAGONALE

Il centro storico murato ha foma ellissoidale e il suo cuore è la sua piazza triangolare su cui si affacciano il Palazzo Comunale, che funge anche da pinacoteca, e il portico che è ciò che resta della Chiesa di Santa Maria di Castro demolita agli inizi del XIX secolo.

PIAZZA-DI-MORESCO
PIAZZA DI MORESCO

COSA VEDERE A LAPEDONA


INGRESSO-LAPEDONA

 
A 7 km di distanza vi consigliamo di visitare Lapedona, anch'esso un borgo piccolo, ma posto in posizione panoramica sulla Valdaso e il Mar Adriatico e ricco di arte e storia.

Vi consigliamo di parcheggiare fuori dal paese e di percorrere a piedi una delle vie che portano attraverso una breve salita al centro storico.

LAPEDONA


Il borgo è racchiuso da una cinta muraria ancora ben conservata e due sono le porte a cui si accede al centro: Porta Da Sole e Porta Marina.




Il cuore del centro storico è Pzza Leopardi dove potrete ammirare il Palazzo Comunale che espone nel suo portico un cippo funerario risalente all'epoca romana imperiale e la fontana costruita nel 1900, anno in cui venne inaugurato l'acquedotto che portò l'acqua alle abitazioni del paese.

PORTICO-PALAZZO-COMUNALE-LAPEDONA
PORTICO
PALAZZO-COMUNALE-LAPEDONA
PALAZZO COMUNALE
FONTANA-LAPEDONA

PARTICOLARE-FONTANA-LAPEDONA

Vi suggeriamo di perdervi nei suoi vicoli per poter assaporare meglio la vita che scorre nel borgo e ammirare i particolari delle abitazioni storiche.

Punto panoramico è il Belvedere Amelio Loy da cui potrete godere di un panorama che spazia tra il mare e gli Appennini fino al Gran Sasso nelle giornate serene.

BELVEDERE-AMELIO-LOY-LAPEDONA
BELVEDERE

DOVE MANGIARE A MORESCO

AZIENDA AGRICOLA ROSSI
A pochi passi dal centro storico di Moresco. Potrete acquistare carne suina e bovina di ottima qualità proveniente dai loro allevamenti. In negozio troverete latticini e salumi di loro produzione. Nel periodo estivo, non solo è possibile acquistare i loro prodotti, ma anche degustarli in loco. Per informazioni su giorni e orari potete consultare il loro sito web.


DOVE MANGIARE A LAPEDONA

DIDACUS
Un ristorante/pizzeria che vi consigliamo caldamente di provare nel centro storico di Lapedona. E' vero, non si può definire un ristorante low cost, ma di certo il prezzo è adeguato alla cura dei piatti proposti e all'uso di ingredienti eccellenti. La carta dei vini e delle birre è ricca e il proprietario del locale vi saprà consigliare con maestria l'abbinamento migliore in base al piatto da voi scelto. Si nota la passione di chi gestisce il locale nel dare il suo meglio alla clientela e cenare in questo locale equivale veramente a farsi una coccola.


Siete in zona e volete visitare un altro bellissimo borgo marchigiano? Allora, non perdetevi il post dedicato a Monterubbiano!!



PER MAGGIORI INFORMAZIONI:

Portale del Turismo-Regione Marche

Blog Ufficiale sul Turismo della Regione Marche





Nessun commento:

Posta un commento