Escursionismo


Pistoia Sotterranea: uno dei luoghi che ci ha affascinato maggiormente durante la nostra recente visita a Pistoia. Il solo pensare che sia l'ipogeo più lungo della Toscana ci ha convinti a visitarlo, ma questo viaggio sottoterra presenta moltissime sorprese e oggi vogliamo raccontarvele. Seguiteci...

PISTOIA-SOTTERRANEA



PISTOIA SOTTERRANEA: COME RAGGIUNGERLA

La biglietteria e il punto di partenza delle visite guidate si trovano sotto il loggiato dell'Ospedale del Ceppo in Piazza Giovanni XXIII n. 15.
Tutto il percorso è completamente accessibile a persone con disabilità motorie e visive.

PISTOIA SOTTERRANEA: L'OSPEDALE DEL CEPPO

OSPEDALE-DEL-CEPPO-PISTOIA
FACCIATA OSPEDALE DEL CEPPO

Come dicevamo, per visitare Pistoia Sotterranea si deve raggiungere l'Ospedale del Ceppo da cui parte la visita.
L'ospedale fu fondato nel 1277 e nel 2013 era ancora attivo. A quel tempo risultava essere l'unico ospedale in Europa ancora in funzione ininterrottamente dalla sua apertura!

Perchè si chiama Ospedale 'del Ceppo'? Il suo nome è collegato ad una leggenda locale. Sembra che la Madonna sia apparsa ad una coppia di pistoiesi, Antimo e Bendinella, comunicando che, tramite un ceppo fiorito in pieno inverno, avrebbe indicato loro  il luogo in cui fondare l'ospedale. 

La cosa che colpisce il visitatore non appena si trova di fronte all'Ospedale del Ceppo è sicuramente la sua facciata decorata con terracotte invetriate, opera di due fabbriche del tempo: i Buglioni e i Della Robbia. Giovanni Della Robbia si occupò dei medaglioni che ritraggono scene religiose nonchè i simboli dei Medici, della città di Pistoia e dell'ospedale. Santi Buglioni, invece, realizzò le scene superiori che rappresentano le Sette Opere di Misericordia: Vestire gli ignudi, Alloggiare i pellegrini, Visitare gli infermi, Visitare i carcerati, Seppellire i morti, Dar da mangiare agli affamati, Dar da bere agli assetati.

PARTICOLARE-FACCIATA-OSPEDALE-DEL-CEPPO-PISTOIA

PISTOIA SOTTERRANEA: IL PIU' PICCOLO ANFITEATRO ANATOMICO AL MONDO

La prima parte del percorso passa sotto l'Ospedale del Ceppo dove si trova il più piccolo anfiteatro anatomico al mondo, costruito alla fine del XVIII secolo. L'Ospedale, infatti, fu sede della Scuola di Medicina di Pistoia (1666-1844) e la sala anatomica lo dimostra.

PARTICOLARE-DECORAZIONE-ANFITEATRO-ANATOMICO-OSPEDALE-DEL-CEPPO-PISTOIA

L'anfiteatro, costruito in stile neoclassico, è formato da due stanze. Nella prima sala, occupata su due lati dai banchi addossati alle pareti, gli studenti di medicina potevano assistere alle dissezioni e alle relative lezioni anatomiche. Nella seconda venivano preparati i corpi che, tra l'altro, a quel tempo appartenevano solo a uomini.

ANFITEATRO-ANATOMICO-OSPEDALE-DEL-CEPPO-PISTOIA
ANFITEATRO ANATOMICO
DECORAZIONE-SOFFITTO-TEATRO-ANATOMICO-OSPEDALE-DEL-CEPPO-PISTOIA
SOFFITTO ANFITEATRO ANATOMICO

Un'altra curiosità? E' proprio qui a Pistoia, famosa anche per la lavorazione dei metalli, che sembra sia stato inventato il bisturi. A quel tempo si chiamava Pistorienses Gladii, uno strumento da taglio affilatissimo e adatto all'uso chirurgico.

PISTOIA SOTTERRANEA: UN VIAGGIO NELLA STORIA

Attualmente il percorso, lungo 650 metri (anche se si pensa di farlo proseguire fino alla Fortezza Santa Barbara),  risulta il più esteso della Toscana. E' diviso in tappe così che la guida possa spiegare la storia di questo luogo e dei quartieri soprastanti.

PISTOIA-SOTTERRANEA

Scoprirete lungo il percorso luoghi affascinanti e ascolterete racconti interessanti che riguardano varie epoche storiche. Non vogliamo togliervi la sorpresa, ma alcune cose dobbiamo raccontarvele per forza.

Una cosa che ci è stata spiegata durante la visita di Pistoia Sotterranea, è che in epoca medievale gli ospedali venivano costruiti fuori dalle città lungo i fiumi. L'Ospedale del Ceppo, per esempio, venne fondato sulle rive del torrente Brana di cui oggi si visita attraverso questo percorso l'antico alveo. Gli ospedali si trovavano fuori città per ospitare i pellegrini che venivano dall'esterno e che  dovevano sottoporsi ad una specie di 'controllo' o 'di quarantena' prima di entrare in città per evitare il rischio di epidemie, così tragicamente presenti in quell'epoca.

MANICHINI-PISTOIA-SOTTERRANEA

Vedrete che ad ogni paziente veniva consegnato un kit in ceramica, che comprendeva tutto ciò che serviva per prendere i pasti e le medicine. A quel tempo la ceramica era diffusa come la plastica oggi e, quando il malato veniva dimesso, tutto il kit veniva gettato fuori dall'ospedale. Ecco perchè oggi negli scavi a volte si trovano veri e propri cumuli di cocci di ceramica.

Visitando i sotterranei di Pistoia conoscerete anche alcuni spaccati della vita che si svolgeva qui in epoca medievale. Per esempio, a valle dell'ospedale, nelle stesse acque in cui venivano versati i rifiuti dell'ospedale, c'erano i lavatoi di San Lorenzo. Pensate che igiene! Solo successivamente i lavatoi vennero spostati in un luogo più idoneo.

Le guide vi parleranno di pellegrinaggi, di mugnai condannati a morte per aver abbassato il livello delle acque, di conventi e del collegamento che c'è tra loro e gli ospedali di Pistoia. Ci sarebbe molto da raccontare, ma non vogliamo privarvi della sorpresa, anzi vi invitiamo calorosamente a scoprire queste chicche di persona visitando Pistoia sotterranea.

MULINO-PISTOIA-SOTTERRANEA


PISTOIA SOTTERRANEA: INFORMAZIONI UTILI

I sotterranei sono visitabili TUTTO L'ANNO secondo questi ORARI:
10.30-11.30-12.30-14.00-15.00-16.00-17.00

Dal 1/4 al 30/9 l'ultima visita guidata si svolge alle ore 18.00 il sabato, la domenica e i festivi

L'accesso è consentito SOLO con visita guidata compresa nel prezzo del biglietto. Prenotazione consigliata (Tel 0573/368023)

Prezzo biglietti:
INTERO 9 EURO
RIDOTTO 7 EURO
GRUPPI 6 EURO
SCUOLE 4.50 EURO

Presentando il biglietto di Pistoia Sotterranea negli altri musei che fanno parte dello stesso circuito (es. Zoo di Pistoia, Grotta del Vento, Parco di Pinocchio ecc.) otterrete uno sconto sull'entrata.

PROMOZIONE-MUSEI-PISTOIA

Speriamo che possiate presto anche voi visitare i sotterranei di Pistoia perchè ne vale veramente la pena. Se vi piacciono gli ambienti sotterranei e la storia perchè non visitate anche Campo Tizzoro, sempre in provincia di Pistoia, dove si trovano i Rifugi Antiaerei più estesi d'Europa?



10 commenti:

  1. Un modo insolito di scoprire una città e ugualmente meraviglioso. Se capitiamo a Pistoia dobbiamo sicuramente provare questa esperienza!

    RispondiElimina
  2. Molto particolare questo tour sotterraneo! Mi è piaciuto in modo particolare l'anfiteatro anatomico, non sapevo a Pistoia ci fosse il più piccolo al mondo. E poi che bello raggiungere l'ospedale fuori le mura. Me lo segno sicuramente per quando sarò a Pistoia, ottimo consiglio!

    RispondiElimina
  3. Sai che Pistoia non l'ho mai considerata??? :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma brava!!!! Scherzo!!! Puoi sempre rimediare! Grazie x il commento! ; )

      Elimina
  4. La storia dei lavatoi mi ha scioccata! Va beh che nel Medioevo l'igiene non era sicuramente una priorità! Comunque bellissime foto, deve essere stata un'esperienza molto interessante e diversa dal solito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Menomale che nel tempo le cose sono migliorate x quanto riguarda le norme igieniche! Sì è una visita che merita veramente! Grazie di essere passata!! ; )

      Elimina
  5. Mi hai convinto che ho preso i depliant in fiera perchè ne hai parlato tu ... brava come sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello!! Sono contenta!! Grazie come sempre x i tuoi commenti : )

      Elimina