martedì 10 aprile 2018

Cosa vedere a Prato, il capoluogo toscano meno considerato dai turisti

Cosa vedere a Prato? Sì ce lo siamo chiesti anche noi la prima volta che abbiamo deciso di visitare questa bellissima città. Non avevamo mai sentito nessuno dire: "Trascorrerò un week-end a Prato", anzi ogni volta che chiedevamo a qualcuno se mai ci fosse stato ci sentivamo rispondere: "Ma cosa vuoi che ci sia da vedere a Prato oltre alle fabbriche tessili?". E qui si sbagliavano: abbiamo scoperto, infatti, che Prato è una città molto carina, con moltissime attrattive turistiche... anzi, per certi versi, come scopriremo insieme, è una città molto all'avanguardia rispetto ad altri capoluoghi anche più celebri. Venite con noi a scoprire Prato...

PRATO-CENTRO-STORICO
CENTRO STORICO DI PRATO


E' vero, la prima cosa a cui accumuniamo Prato è la produzione tessile. In realtà a partire dal XIX secolo qui si concentrò gran parte della produzione tessile toscana,  e non solo. Pensate che un tempo Prato veniva definita "la città dalle 100 ciminiere". Con l'impiantarsi di nuove aziende, si assistette nel corso dei decenni ad un vero e proprio boom demografico. Probabilmente non solo i pratesi, avendo un posto di lavoro sicuro, potevano permettersi di ingrandire la famiglia, ma le aziende tessili di Prato attirarono migliaia di immigrati provenienti da altre regioni italiane. Ritrovo molto nella storia di Prato quella del Biellese, la zona da cui provengo, famosa anch'essa a livello mondiale per la produzione di tessuti pregiati. Purtroppo dagli anni '90 in poi si sta assistendo, in entrambe le aree industriali, ad una forte decrescita industriale. La cosa che mi è piaciuta di più di Prato è però vedere che la città si sta muovendo verso nuove direzioni, non ancorandosi solo al suo celebre passato industriale, ma facendosi conoscere e apprezzare per molte altre peculiarità.

COSA VEDERE A PRATO: IL SUO CENTRO STORICO

Prima di arrivare per la prima volta a Prato, a fine dicembre scorso, avevamo un'immagine mentale di una città industriale, grigia, chiassosa. Abbiamo scoperto, però, una volta oltrepassate le mura in pietra alberese che circondano tutta la città, che il centro storico medievale di Prato è un vero tesoro. Il corso principale, che taglia in due il centro storico, è un vero museo a cielo aperto.  Una lunga schiera di splendidi palazzi medievali, di cui alcuni forniti di torri, si affacciano sulla via ospitando al piano terra antiche botteghe che espongono i prodotti tipici della zona. Non si sa se concentrare l'attenzione sulle esposizioni dei prodotti o stare col naso all'insù ad ammirare le decorazioni e i fregi degli edifici nobiliari.

PRATO-PALAZZO-MEDIEVALE
PALAZZO MEDIEVALE
Circa a metà del cammino si arriva a Piazza del Comune, da sempre simbolo del potere politico e laico della città di Prato. Affacciati sulla piazza si trovano Palazzo Pretorio, un tempo sede del Podestà, e il Palazzo Comunale. Palazzo Pretorio ospita al suo interno il Museo Civico che raccoglie opere pittoriche che vanno dal XIV secolo al periodo rinascimentale.

PRATO-PALAZZO-PRETORIO
PALAZZO PRETORIO

Di fronte a Palazzo Pretorio si trova la Fontana del Bacchino, che rappresenta proprio un giovane Bacco seduto attorno a grappoli d'uva. Venne realizzata a metà del XVII secolo per simboleggiare il rinnovamento cittadino. Completa la piazza la statua dedicata al mercante pratese Francesco Datini, da molti definito 'l'inventore dell'assegno'. E' grazie al ricchissimo archivio di lettere e documenti commerciali che ci ha lasciato Datini che oggi è possibile ricostruire la vita di un mercante del XIV secolo.

PRATO-FONTANA-DEL-BACCHINO
FONTANA DEL BACCHINO

PRATO-STATUA-DATINI
STATUA FRANCESCO DATINI

Continuando lungo il corso si arriva al cuore religioso della città di Prato, ovvero Piazza del Duomo. Il monumento simbolo della piazza è naturalmente la Cattedrale di Santo Stefano, realizzata nel VI secolo, e decorata da marmi bianchi e verdi. Al suo interno vi sono pregevoli opere d'arte di grandi artisti come Pisano, Lippi e Paolo Uccello. Il pulpito esterno, che colpisce subito il visitatore, è stato costruito da Michelozzo e decorato poi da Donatello.  E' possibile visitare il Museo dell'Opera del Duomo che contiene opere provenienti dalla Cattedrale e da altri luoghi di culto della città.

PRATO-PIAZZA-DUOMO
PIAZZA DEL DUOMO

PRATO-PULPITO-ESTERNO-DUOMO
PULPITO ESTERNO DUOMO

Allontanandosi solo di poche centinaia di metri, si raggiunge un altro monumento simbolo di Prato: il Castello dell'Imperatore, un castello svevo fatto realizzare dall'imperatore Federico II. E' un edificio in pietra alberese a pianta quadrata dotato di 8 torri. Oggi rimangono solo le mura esterne dell'antico castello. La cosa che stupisce il visitatore è che una costruzione di questo tipo è tipica del sud Italia (pensiamo a Castel Del Monte, per fare un esempio), ma non di queste zone. E, infatti, si tratta dell'unico castello svevo presente nell'Italia centro-settentrionale.

PRATO-CASTELLO-DELL-IMPERATORE
CASTELLO DELL'IMPERATORE

PRATO-CORTILE-INTERNO-CASTELLO
CORTILE INTERNO CASTELLO

PRATO-MURA-CASTELLO
MURA ESTERNE CASTELLO

A pochi passi dal Castello si trova una delle numerose opere d'arte contemporanee che si possono incontrare durante una visita in città. Si tratta della scultura intitolata "Opera squadrata con taglio" donata da Henry Moore alla città nel 1974.

PRATO-OPERA-SQUADRATA-CON-TAGLIO
OPERA SQUADRATA CON TAGLIO

COSA VEDERE A PRATO: I SUOI MUSEI 

Oltre al Museo Civico e al Museo dell'Opera del Duomo, che abbiamo già citato, altri due bellissimi musei possono catturare l'attenzione di chi viene a visitare Prato per la prima volta.
  • Museo del Tessuto - Nasce nel 1975 e nel 2003 trova la sua sede finale nella ex fabbrica Campolmi, una delle fabbriche più antiche della città di Prato. Il museo racconta la storia del tessuto in generale, ma anche la storia della produzione tessile a Prato dagli inizi ai giorni nostri. Accanto alla mostra permanente vengono organizzate esposizioni temporanee molto interessanti. Visitando il sito ufficiale potrete essere aggiornati sulle ultime novità.
  • Museo Arte Contemporanea Luigi Pecci - Prato si sta impegnando per diventare uno dei poli artistici più completi in Italia per quanto riguarda  l'arte contemporanea. In tutto il suo territorio sono disseminate opere contemporanee di alto livello ben inserite nell'ambiente che le circondano. Dal 1988 il Museo Pecci ha raccolto più di 1000 opere a testimoniare l'evoluzione dell'arte dagli anni Sessanta ad oggi. Oltre alla mostra permanente, il Museo organizza esposizioni temporanee, seminari, convegni e attività didattiche. Per ogni informazione potete consultare il sito ufficiale del museo.
Vorrei segnalarvi una bella promozione turistica per poter visitare tutti e 4 questi musei risparmiando un pochino: la Pratomusei Card. Ha una validità di tre giorni e permette di visitare non solo questi musei, ma offre sconti e altre agevolazioni sui trasporti e su altre strutture convenzionate della città di Prato.

COSA VEDERE A PRATO: I DINTORNI

Se avete qualche giorno in più a disposizione vi suggeriamo alcune idee su cosa visitare nei dintorni di Prato:
  • Poggio a Caiano - Qui potrete visitare una delle più belle ville medicee della zona: Villa Ambra. Ad ingresso gratuito, la villa comprende due strutture museali: gli appartamenti storici e il Museo della Natura Morta. La villa è immersa nello straordinario ambiente del Montalbano a cui abbiamo dedicato un post molto dettagliato.
  • Pistoia - A 20 km di distanza da Prato, potrete visitare questa bellissima città, insignita del titolo di Capitale della Cultura per il 2017. Abbiamo dedicato un post specifico a cosa visitare in un giorno a Pistoia perchè merita veramente.
Speriamo di avervi incuriosito a valutare Prato come destinazione per uno dei vostri prossimi week-end. Fateci sapere nei commenti se ci siete stati e se vi è piaciuta! Grazie.


44 commenti:

  1. Di Prato ricordo solo il cartello della stazione, quando ho visitato Firenze. Mi domandavo se vi sarei scesa, un giorno e mi piace pensare che una piccola risposta me l'hai fornita tu, con il tuo post. Grazie, ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ero molto prevenuta e invece mi sono dovuta ricredere. Il centro storico è proprio carino!! Grazie❤️

      Elimina
  2. E come spieghi tu nell'articolo non avevo mai pensato a Prato come ad una città turistica...sbagliando con tutta evidenza! ^_^ L'Italia è proprio bellissima. Tutta da sud a nord :) E bisogna sempre evitare i preconcetti. Io per esempio qui a Rimini vedo flottiglie di persone che non visitano il centro storico...gran peccato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dato che non lo conosco adesso mi hai dato tu un'idea x il prossimo giro👍🏻😄😄😄

      Elimina
  3. Ma infatti hai ragione, Prato è proprio agli ultimi posti delle wishlist italiane di chiunque, mi sa! Eppure il suo centro storico è proprio carino :) Non ci torno da tantissimo tempo, quasi quasi mi hai dato la voglia di tornarci! Anche perché ho qualche amico che abita lì, sarebbe una bella occasione per unire le due cose :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno la considera, ma non si capisce perché. Speriamo che venga rivalutata nei prossimi anni. Grazie x il tuo commento😍

      Elimina
  4. Effettivamente Prato, pur essendo abbastanza vicino a Firenze, è piuttosto ignorata come meta da visitare. Anche io due anni fa che sono stato a Firenze, ho preferito visitare Lucca e Siena ma Prato no....
    E siccome probabilmente il prossimo anno un giretto in Toscana lo rifaccio... mi prometto di dare a Prato ciò che è di Prato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimo... Così si fa👍🏻😄... Eventualmente, se non ci sei già stato, puoi visitare anche Pistoia dato che è vicina. Grazie😊

      Elimina
  5. Di Prato non conosco nulla, tanto meno di Pistoia e Livorno. Mi piacerebbe fare un tour meno consueto della Toscana per conoscere le altre città.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava!! Ottima idea! Portiamo turismo in città meno conosciute, ma altrettanto belle👍🏻😊. Grazie❤️

      Elimina
  6. Effettivamente (pur essendo originaria di una città a 40 km dalla Toscana) non ho mai pensato di andare a Prato. Ho visto praticamente tre quarti della Toscana ma un'escursione a Prato non mi é mai passata per la testa. Grazie per averne parlato. Ora ci farò un giro molto più volentieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine allora, leggendo i vari commenti, non ho sbagliato a scegliere questo titolo x il post😅. Grazie😘

      Elimina
  7. Veramente una bella cittadina, l'impronta dell'architettura tipicamente toscana si vede!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione...È molto bella!! Tutto stile toscano tranne il castello dell'imperatore... Davvero insolito trovare una costruzione di questo tipo in questa zona d'Italia😍

      Elimina
  8. È un peccato quanto Prato sia sottovalutata! Ci andai molti anni fa e mi era piaciuta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione... Mi dispiace molto. Speriamo che le cose cambino presto!😉

      Elimina
  9. Da Toscana ti ringrazio per questo articolo su questa cittadina spesso sottovalutata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie x il tuo commento! Sono felice di fare luce su luoghi poco considerati! 👍🏻😊

      Elimina
  10. Ma che bei palazzi? Anche io quando sono stata in Toscana non avevo considerato Prato come meta, ma devo ricredermi. Mi è piaciuto molto il tuo articolo brava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille x le tue parole! Mi hanno fatto molto piacere!❤️

      Elimina
  11. Sono stata a Prato qualche anno fa, però ammetto che sono fra quelle che non sono rimaste estasiate da questa città...diciamo che non rientra fra i miei luoghi preferiti della Toscana! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuta... Forse perché ero partita molto negativa e mi sono dovuta ricredere😅

      Elimina
  12. wow, non pensavo prato avesse così tante cose interessanti da vedere e che fosse così bella! lo terrò in considerazione la prossima volta che andrò in Toscana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello! Felice di averti dato qualche spunto interessante!👍🏻😊

      Elimina
  13. Lo ammetto, non avevo mai pensato a prato come meta turistica. Forse devo ricredermi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! Magari abbinala ad una visita a Pistoia!! 👍🏻😊

      Elimina
  14. Ma sai che in effetti non avevo mai considerato Prato come meta turistica :D invece è carinissima!! Sono sicura che sarebbe un'ottima tappa di un eventuale tour in Toscana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio questo infatti il problema: nessuno considera Prato una meta turistica🤔. Spero di averti dato qualche spunto interessante😅

      Elimina
  15. Sai che mi hai fatto scoprire una Prato diversa da come la vedevo? Io l'ho sempre un po' "snobbata" tra le città toscane, preferendone altre, e invece ora mi è venuta voglia di visitarla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti mi dicono così... Anch'io all'inizio non la consideravo... e invece è molto bella! Grazie x il tuo commento😊

      Elimina
  16. Wow, non pensavo Prato fosse così interessante, ne ho sempre sentito parlare in termini piuttosto negativi, soprattutto perché considerata troppo "industriale" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ed è per quello che ho voluto vederla di persona. È vero che la periferia non è bella, ma il centro storico è veramente carino!!👍🏻😄

      Elimina
  17. Non sono mai stata a Prato, ma dal tuo racconto mi sembra una città molto interessante e ricca di storia e cultura. Ci faccio un bel pensierino :)

    RispondiElimina
  18. Sono d'accordo con te! Prato è una città sottovalutata, perché tutti hanno di lei l'immagine di città grigia, di una sorta di Chinatown. Ci sono stata qualche anno fa, anche se solo di sfuggita, e sono rimasta particolarmente colpita dal castello. Brava :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì hai perfettamente ragione e anch'io avevo un po'di pregiudizio... Mi sono dovuta ricredere. Anzi, forse il fatto di avere questa reputazione sta spingendo i pratesi a fare grandi passi per valorizzarla! Grazie❤️

      Elimina
  19. Di Prato ricordo solo la stazione grazie ad un cambio treno per Firenze in pieno agosto ... super afoso!

    Ultimamente sto leggendo articoli su Prato e devo dire che è veramente carina; dovrò segnarmela per la mia prossima tappa in Toscana(ovviamente non in agosto!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che noi ci siamo stati a gennaio e faceva caldo!!!! A parte gli scherzi ti auguro di poter includerla presto in un giretto tutto toscano!❤️

      Elimina
  20. Siamo stati a Prato e siamo rimasti piacevolmente sorpresi. È una città molto accogliente, purtroppo non siamo stati al Museo del tessuto 😔

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che anche a voi sia piaciuta!!👍🏻😊

      Elimina
  21. sembra che Prato sia incantevole! Neanche io ci sono mai stata, devo rimediare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me é piaciuta molto perché può soddisfare ogni tipo di turista...👍🏻😊

      Elimina
  22. Conosco bene la città di Prato, e concordo con te che sia poco conosciuta. E' una sorpresa per tutti, anche per noi Toscani, che stiamo a pochi km di distanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione...é una città che dev'essere riscoperta😊

      Elimina