Durante il nostro recente weekend a Monsummano Terme abbiamo voluto tornare sulle montagne pistoiesi dove, qualche anno fa, avevamo visitato un luogo veramente unico: i rifugi antiaerei più estesi d'Europa (Museo e Rifugi S.M.I.) a Campo Tizzoro

Anche questa volta abbiamo voluto fare un'esperienza diversa dal solito: camminare sul ponte sospeso di San Marcello Pistoiese, uno dei più lunghi al mondo.



La costruzione del ponte sospeso di San Marcello Pistoiese


Il ponte di San Marcello Pistoiese deve la sua costruzione all'ingegnere Vincenzo Douglas Scotti, direttore dello stabilimento metallurgico di Mammiano Basso. Il ponte venne in origine costruito per abbreviare di diversi chilometri il percorso che gli operai dovevano fare ogni mattina per andare al lavoro. 

I lavori iniziarono nel 1920 e furono completati nel giro di due anni. Il ponte venne inaugurato nella primavera del 1922, ma, alla fine, venne utilizzato dagli operai per pochi anni visto che lo stabilimento di Mammiano Basso venne chiuso nel 1931. 

Oggi il ponte sospeso di San Marcello Pistoiese è una delle principali attrazioni turistiche della zona con i suoi 200 metri di lunghezza che lo rendono uno dei ponti sospesi più lunghi al mondo. Le numerose ristrutturazioni e l'illuminazione notturna lo rendono sicuro e suggestivo allo stesso tempo.




Percorrere il ponte sospeso di San Marcello Pistoiese: la nostra esperienza





Per chi non ha problemi di vertigini, camminare sul ponte sospeso di San Marcello Pistoiese è un'esperienza divertente e adrenalinica al contempo. Il ponte è sicuro perché la passerella è protetta sotto e ai lati da griglie, ma il fatto che si veda il fiume sotto e che dondoli leggermente dà a chi lo percorre un pizzico di brivido in più. A noi è piaciuto un sacco!! 




Alle due estremità del ponte alcuni pannelli ne descrivono la costruzione e l'importanza a livello ingegneristico. 


Visitare il ponte sospeso di San Marcello Pistoiese: informazioni per la visita



Raggiungere il ponte sospeso è molto semplice. Una volta raggiunto il paese di San Marcello Pistoiese troverete diverse indicazioni per il Ponte. Potete arrivare in auto e parcheggiare gratuitamente l'auto a poca distanza dal ponte. Vi lasciamo, comunque, la mappa per maggiore chiarezza.



Il ponte può essere percorso gratuitamente h24. Dovete solo avere un pochino di pazienza nei giorni di maggiore affluenza perché il ponte è stretto e non è fattibile salirci in troppe persone.

A pochi metri dal ponte troverete anche un bar dove potrete fare una pausa gustosa prima o dopo questa esperienza così particolare. 

Siamo certi che vi piacerà moltissimo fare questa esperienza!! 


Cosa vedere a Pistoia e dintorni


Museo e Rifugi S.M.I. a Campo Tizzoro

Pistoia Sotterranea e Museo Ospedale del Ceppo

Cosa vedere a Pistoia in un giorno

I borghi del Montalbano toscano

Montecatini Alto



16 commenti:

  1. Non conoscevo il ponte sospeso di San Marcello Pistoiese, tra l'altro la zona è molto bella. Mi segno il posticino in modo da combinare passaggio al ponte e passaggiata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea e ti consiglio anche, se sei in zona, di visitare Campo Tizzoro con il Museo S.M.I. e i rifugi antiaerei più estesi d'Europa.

      Elimina
  2. Deve essere molto emozionante ma non so se ci riuscirei, pare lunghissimo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende se soffri di vertigini o meno. Non è tanto la lunghezza quanto il fatto che, se ci sono altre persone che camminano, il ponte dondola e tu ad un certo punto cammini in salita. Può essere un divertimento per qualcuno e una tortura per un altro!!

      Elimina
  3. Che bello trovare un post sul ponte sospeso di S. Marcello, quando sono tornata in Italia ad Agosto, ho portato i miei amici in giro per la Toscana, anche al ponte sospeso, dove non andavo da tantissimi anni

    RispondiElimina
  4. Questo tipo di ponte può essere bellissimo, ma non è certo il mio preferito; purtroppo soffro di vertigini e per me è una sofferenza camminare sapendo di avere il vuoto sotto. Non fa per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh immagino. Per chi soffre di vertigini non è il top!

      Elimina
  5. Non conoscevo mica la presenza dei tunnel antiaerei qui! E questo ponte? Mi sembra molto suggestivo e sicuramente un'esperienza da fare per chi come me ama l'adrenalina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti organizzare una gita in entrambi i luoghi. Ti divertirai!!

      Elimina
  6. Ci siamo passate due volte - abbiamo visto le indicazioni, ma per entrambe le volte non ci siamo fermate per via del tempo. Pioveva a dirotto. Contiamo di andarci in primavera... perché per quando diverso, ci ha ricordato il nostro OTR del 2011 in Canada - quando abbiamo visitato il Capilano Bridge.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che la terza volta sia quella buona!! Buon divertimento!

      Elimina
  7. Tu non ci crederai, ma passerò il capodanno in camper proprio lì, e sul ponte ci volevo proprio andare. Mi hai dato tutte le info necessarie, quindi ti ringrazio!

    RispondiElimina
  8. Credo che per attraversare un ponte tibetano ci vuole un po' di coraggio. A me piacerebbe molto, ma non saprei davvero che tipo di reazione potrei avere...ce n'è uno anche qui in Molise, ma non ci sono ancora stata. Prima o poi ci proverò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti provare... al massimo se non ce la fai torni indietro subito. Buon divertimento!

      Elimina