Il lago di Braies, le Tre Cime di Lavaredo e Prato Piazza, complice anche la fiction 'Un passo dal cielo' che li ha resi ancora più famosi, negli ultimi anni sono stati letteralmente presi d'assalto dai turisti nei mesi estivi. Anche noi, che da diversi anni trascorriamo le vacanze in Val Pusteria, abbiamo preferito dedicarci negli ultimi anni a mete meno conosciute perché era proprio diventato improponibile farsi chilometri di coda in auto per raggiungere queste località.


TRE CIME DI LAVAREDO


Da quest'anno, però, le regole per visitare le Tre Cime, il Lago di Braies e Prato Piazza sono ancora più rigide per permettere ai turisti di visitare sì questi luoghi, ma in maniera più sostenibile possibile. Vediamo allora quali sono le principali novità per il 2021.



Nuove regole per visitare il lago di Braies


Partiamo col dire che le nuove regole valgono per il periodo che va dal 10 luglio 2021 al 10 settembre 2021. Durante questo periodo la Valle di Braies può essere raggiunta dalle ore 9:30 alle ore 16:00 esclusivamente mediante mezzi pubblici, a piedi, in bici o su presentazione di una prenotazione di parcheggio o di un permesso di transito valido.


LAGO DI BRAIES


Naturalmente il modo più ecologico per raggiungere il lago di Braies è A PIEDI. Dal parcheggio Segheria a Ferrara nella Valle di Braies è possibile percorrere il sentiero Viktor Wolf Edler von Glanvell, lungo 4,8 km, che in circa un'ora e mezza vi condurrà al lago. Se preferite, sia da Monguelfo che da Villabassa potete raggiungere a piedi (rispettivamente percorrendo i sentieri 2a e 1) la frazione di Ferrara e da lì proseguire attraverso il sentiero menzionato poc'anzi fino al lago. Questa può essere la soluzione migliore se intendete semplicemente arrivare al lago e fermarvi. Se, invece, intendete fare trekking utilizzando il lago di Braies come punto di partenza verso altre mete allora probabilmente dovrete trovare un metodo più rapido per raggiungerlo.

Un'opzione ecologica può essere quella di arrivare al lago di Braies IN BICI percorrendo tutta la Valle di Braies fino alla frazione Ferrara e da lì proseguire lungo la SP 47 fino al lago. 

È possibile usufruire, inoltre, di un SERVIZIO NAVETTA a pagamento che durante la giornata collega più volte Monguelfo (LINEA 439) e Dobbiaco (LINEA 442) con il lago di Braies. È indispensabile la prenotazione e il pagamento online sul sito ufficiale per poter salire a bordo. Per l'andata occorre indicare la fermata, il numero di persone/animali da trasportare e l'orario. Al ritorno si può risalire sul bus in qualsiasi momento presentando la ricevuta del biglietto già pagato. Per orari e prezzi del biglietto vi rimando alla pagina ufficiale.

E veniamo alle auto. Se volete raggiungere il lago di Braies con la vostra AUTOMOBILE dovete per forza di cose prenotare anticipatamente il parcheggio attraverso il sito ufficiale dove troverete anche informazioni sulle tariffe. Tenete conto che i parcheggi sono limitati e quindi dovete organizzarvi in anticipo se volete trovare posto o utilizzare un modo alternativo e più ecologico per raggiungere il lago.

Naturalmente è sempre possibile raggiungere il lago la mattina presto o la sera quando decadono queste regole, anzi per molti queste sono le ore migliori perchè c'è meno folla. Forse queste regole a molti sembreranno eccessive, ma ultimamente la zona (immagino anche per i residenti) era diventata invivibile a causa dell'enorme traffico di auto.


Nuove regole per raggiungere le Tre Cime di Lavaredo


Anche in questo caso ci sono diversi modi per raggiungere questa località così apprezzata a livello mondiale.


Rifugio Locatelli TRE CIME DI LAVAREDO


Il modo più sostenibile per raggiungere le Tre Cime è sicuramente quello di percorrere A PIEDI uno dei numerosi sentieri che conducono di fronte a queste vette meravigliose. A questa pagina potrete avere maggiori informazioni sui numeri dei sentieri e sui tempi di percorrenza.

Dal 30 giugno 2021 al 3 ottobre 2021 è disponibile un SERVIZIO NAVETTA che parte da Dobbiaco. Attenzione, però: dal 10 luglio 2021 al 10 settembre 2021 è richiesta la prenotazione dei biglietti con pagamento online sul sito ufficiale . Eventuali biglietti invenduti sono disponibili alla stazione ferroviaria e alla stazione dei bus di Dobbiaco. 

Per ora è ancora possibile raggiungere le Tre Cime di Lavaredo in AUTO, anche se è abbastanza sconsigliato perché il traffico è notevole e i parcheggi disponibili sono limitati. Quando il parcheggio è completo è possibile che la strada a pedaggio venga chiusa alle auto. Comunque, per il prezzo del pedaggio vi rimando al sito ufficiale.  


Nuove regole per raggiungere Prato Piazza


Ci sono anche in questo caso vari modi per raggiungere Prato Piazza: a piedi, in bici, in bus o in auto. Per gli itinerari a piedi e in bici potete trovare maggiori informazioni sul sito ufficiale.


PRATO PIAZZA


Se desiderate percorrere questo tratto di strada in modo tranquillo la cosa migliore è salire a bordo del BUS NAVETTA che collega ogni giorno Monguelfo e Dobbiaco/Villabassa con Prato Piazza. La linea è la 443 e non è richiesta la prenotazione. Sempre sulla pagina dedicata potete trovare gli orari della navetta.

E adesso veniamo alla novità di quest'anno. Prato Piazza è una località anch'essa della Valle di Braies per cui dal 10 luglio al 10 settembre 2021 è raggiungibile dalle ore 9:30 alle ore 16:00 solo mediante mezzi pubblici, a piedi, in bici o su presentazione di una prenotazione di parcheggio o di un permesso di transito valido. Potete scegliere di parcheggiare la vostra AUTO sia nella località Segheria che nella località Ponticello. Da qui ogni mezz'ora passa la navetta per Prato Piazza. In questa pagina potete scegliere e prenotare il parcheggio.

Prima delle ore 9:30 e dopo le ore 16:00 a pagamento è possibile raggiungere Prato Piazza con la propria vettura.


GRUPPO CRISTALLO PRATO PIAZZA


Speriamo, attraverso questo post, di avervi chiarito un po' le nuove regole per visitare queste tre località così note della Val Pusteria

E ora vi lasciamo con qualche idea su cosa fare in zona:

Le 10 escursioni più belle della Val Pusteria

Croda Rossa: escursione ad anello da Prato Piazza a Ponticello

Come raggiungere il Monte Specie da Prato Piazza

Escursione circolare attorno al Monte Paterno





18 commenti:

  1. Credo che abbiano fatto benissimo a stabilire delle regole per tutelare questi posti. Spesso le persone vanno solamente per farsi scattare una foto in uno scorcio famoso, senza poi tenere minimamente in considerazione la storia, la cultura e l'architettura locale. Un turismo che chiamo "ignorante". Ben vengano dunque le regolamentazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Questi luoghi hanno un equilibrio molto particolare che va rispettato. Vedere gente ammassata al lago di Braies che urla, ascolta musica a tutto volume come se fosse in spiaggia e si tuffa fa solo venire il nervoso. Quindi penso che queste regole siano più che necessarie. Almeno chi non ha nemmeno voglia di organizzarsi e prenotare prima può comodamente scegliere altre mete! : DD

      Elimina
  2. Grazie mille. Informazioni sempre utili.
    Io ho visto il lago di Braies fuori stagione (e già lì c'era tanta gente), non oso immaginare in alta e queste restrizioni mi sembrano doverose per evitare assalti esagerati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te. Anche noi, che frequentiamo da anni in estate la Val Pusteria, ultimamente abbiamo dovuto per forza scegliere altre mete meno frequentate. Speriamo che si torni ad una situazione più normale e vivibile sia per i turisti che per i residenti. Grazie

      Elimina
  3. Non posso far altro che accodarmi a chi ha già commentato prima di me: regole doverose per un turismo lento e più sostenibile. Dovrebbero diventare regole permanenti in vigore tutto l’anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione. Secondo me, infatti, il fatto di prenotare visite, parcheggi, posti al ristorante (anche causa pandemia) potrebbe essere una buona abitudine da portarci dietro anche nei prossimi anni. Sarebbe tutto più ordinato e piacevole. Grazie

      Elimina
  4. Sono luoghi incantevoli che giustamente vanno tutelati per preservarne la loro preziosa bellezza.Molto utili le informazioni fornite, peccato non poter programmare un viaggio a breve.

    RispondiElimina
  5. Ci sono stata da ragazza e ora sogno di portarci i miei figli, posti stupendi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente!!! Tra i più belli delle Dolomiti😍😍😍

      Elimina
  6. Grazie per gli approfondimenti, in effetti faccio sempre un giro anche in estate in questi splendidi posti.

    RispondiElimina
  7. Fanno bene a limitare gli accessi a questi luoghi naturali che stanno diventando sempre più turistici. Un afflusso eccessivo di auto disturberebbe la pace e la tranquillità di questi posti. Grazie per le informazioni utili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto!! È giusto che tutti abbiano la possibilità di visitarli, ma in maniera decisamente più sostenibile e tranquilla. 👍🏻😊

      Elimina
  8. I miei genitori partiranno per la Val Pusteria a inizio agosto e questo articolo cade a fagiuolo per loro dato che intendono visitare almeno il Lago di Braies. Trovo assolutamente giusto porre un limite alle auto, se non si hanno vere esigenze come problemi di mobilità non vedo perchè non si possa optare per un bus o meglio ancora per andare a piedi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di esserti stata utile!! Buona vacanza anche a loro! 😊⛰🐮🌲

      Elimina
  9. Era prevedibile che prima o poi gli ingressi a questi luoghi meravigliosi venissero regolamentati. Sono stata alle Tre Cime di Lavaredo 15 anni fa e già allora entrare in auto era complicato.
    Sono posti che mi piacerebbe molto visitare di nuovo, casomai in autunno, quando c'è meno afflusso turistico e le restrizioni per visitarli non ci sono più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, se ti è possibile è meglio visitarli fuori stagione. Almeno ti eviti la calca di luglio-agosto!

      Elimina