Escursionismo


Non so voi, ma una delle prime cose che io e Roberto facciamo quando abbiamo davanti un calendario è controllare le festività e i Ponti in vista di qualche weekend fuori porta. Un tempo ci affidavamo alle agenzie per organizzare viaggi fuori dall'Italia, ma, da qualche tempo a questa parte, stiamo provando ad organizzarci in autonomia. Se finora anche voi vi siete fatti aiutare, ma desiderate  da tempo fare tutto da soli, oggi vi vogliamo dare qualche dritta. Ecco i passi da seguire per organizzare da soli un weekend in una capitale europea.


ORGANIZZARE-DA-SOLI-UN-WEEKEND-IN-EUROPA-PARIGI


  • RACCOGLIERE INFORMAZIONI

PROGRAMMARE-DA-SOLI-UN-WEEKEND-IN-EUROPA



Prima di buttarvi su prenotazioni di hotel e voli, vi suggeriamo per prima cosa di raccogliere informazioni sulla capitale che intendete visitare. Quante ore di volo dista dall'Italia? In quale periodo dell'anno è consigliabile visitarla? Che moneta utilizzano i suoi abitanti? Di quanti giorni necessita per essere visitata? Tutte queste informazioni vi saranno utili per l'organizzazione del vostro viaggio.

Noi di solito acquistiamo sempre una guida cartacea della città da tenere sottomano durante il viaggio. Ultimamente ci troviamo bene con le Cartoville del Touring Club perché, pur essendo molto sintetiche, suddividono ogni capitale in quartieri e, per ogni zona, viene indicato brevemente cosa visitare, dove mangiare e dove fare acquisti.

Vi consigliamo, comunque, di cercare informazioni anche su Internet sia sui portali ufficiali della città, che sui travel blog. Nei primi troverete, probabilmente, informazioni più tecniche e dettagliate, nei secondi consigli personali e 'di pancia' di chi ha visitato con i suoi occhi la città ed è pronto a fornirvi suggerimenti pratici e testati in prima persona su cosa visitare, dove mangiare e così via.

  • CERCARE E PRENOTARE IL VOLO

PRENOTARE-DA-SOLI-VOLO-EUROPA


Per avere una prima idea di quanto può costarvi il volo a/r per la capitale da voi scelta potete utilizzare alcuni comparatori di prezzi come Skyscanner, Volagratis o Kayak, per citarne solo alcuni. Se potete essere flessibili sulle date di certo riuscirete a risparmiare. Viceversa, se non potete variare il giorno di partenza e di arrivo, ma non avete preferenze sulla città da visitare, digitando sulla meta 'Ovunque' i portali vi indicheranno per il periodo che avete scelto quali sono le città più economiche.

Supponendo che abbiate in mente un periodo e una meta precisi, il comparatore di prezzo vi indicherà  gli orari e i prezzi per i voli. Non fatevi solo tentare dal prezzo inferiore perché a volte i voli più economici vengono effettuati in orari impossibili che vi impediranno di sfruttare al meglio le giornate a vostra disposizione. L'ideale, secondo noi, sarebbe partire la mattina presto del primo giorno e tornare il pomeriggio/sera dell'ultimo giorno. Tenete conto, nella vostra scelta, di quanto tempo vi occorrerà per raggiungere il vostro aeroporto di partenza. Se, per esempio, il vostro volo parte alle 6 del mattino e l'aeroporto dista da casa vostra un paio d'ore in pratica dovrete partire di casa alle 2 di notte, dato che è consigliabile sempre trovarsi in aeroporto due ore prima della partenza. In alternativa, forse dovrete decidere di pernottare la notte prima vicino all'aeroporto. E' importante pensare a queste cose prima di prenotare il volo.

Si sa che i prezzi dei voli possono oscillare notevolmente nel periodo precedente la partenza. Come si fa a decidere quando è meglio prenotare? Ci sono varie opinioni in merito a quanto tempo prima sia meglio prenotare per bloccare il prezzo migliore, ma sinceramente ci sembra più saggio seguire il consiglio di Cristiano Guidetti, di viaggiovero.com: stabilite voi un budget che potete e volete destinare al volo e, una volta raggiunta quella cifra, prenotate. E' inutile aspettare rischiando poi, magari il giorno dopo, di veder salire il prezzo anche di parecchie decine di euro.

Non fidatevi solo del prezzo che indica il comparatore di prezzi. Una volta scelto il volo andate sul sito ufficiale della compagnia aerea. Da lì aggiungendo oneri, tasse e servizi aggiuntivi potrete arrivare al prezzo definitivo del vostro volo.

  • CERCARE E PRENOTARE L'ALBERGO

PRENOTARE-HOTEL-WEEKEND-EUROPA


Una volta prenotato il volo passiamo allo step successivo, ovvero la ricerca e la prenotazione dell'alloggio. Anche in questo caso potete utilizzare un comparatore di prezzi come Booking.com o Trivago, per fare solo degli esempi. Come già saprete, in base alle vostre esigenze, al tipo di sistemazione che cercate e alla cifra che volete spendere potrete trovare varie soluzioni.

Il consiglio che vi possiamo dare (se prenotate con largo anticipo) è di scegliere una soluzione che vi offra la possibilità di cancellazione senza addebito. Non si sa mai... purtroppo gli imprevisti capitano e, se doveste annullare il viaggio, almeno non perderete il costo dell'albergo.

Anche in questo caso, non guardate solo e unicamente il prezzo, ma osservate bene la posizione dell'hotel. Quanto dista dall'aeroporto e dal centro città? E' ben servito dai mezzi pubblici? Come dicevamo nel post dedicato a COME ORGANIZZARE UN WEEKEND FUORI PORTA, è inutile risparmiare sul prezzo dell'albergo se poi dovete spendere gli stessi soldi per i mezzi o vi ci vuole molto tempo per raggiungere la città.

Calcolate, inoltre, quanto incidono i pasti sul prezzo del soggiorno. A volte fare colazione in albergo può essere vantaggioso, ma, in altre occasioni, la colazione costa così tanto che conviene farla in un bar in città. 

  • ORGANIZZARE UN PROGRAMMA 


Una volta prenotato volo e hotel, potete iniziare a mettere giù il vostro programma. Questo non significa che dobbiate decidere per filo e per segno quando e cosa visitare ad ogni ora del giorno. Il viaggio è fatto anche di improvvisazione e di scoperta.

E' importante, però, decidere quali musei o attività non volete assolutamente perdere. Fare questo è importante soprattutto se volete acquistare on-line i biglietti prima della partenza o se desiderate una guida in italiano. Almeno  queste cose è meglio deciderle in anticipo.

Informatevi se ci sono delle card o degli sconti particolari per l'uso dei mezzi pubblici o l'ingresso nei musei. A volte ci sono promozioni molto vantaggiose, ma, nel decidere, tenete sempre conto del tempo che avrete a disposizione. Se, per esempio, una card permette l'entrata gratuita in 100 musei, pensate a quanti musei intendete veramente visitare durante il vostro soggiorno e a quanto spendereste acquistando i singoli biglietti. E' veramente vantaggioso acquistare la card? Sta a voi decidere.

  • PREPARARE LE ULTIME COSE

Man mano che si avvicina il giorno della partenza, fissate un promemoria con le ultime cose da fare. Qui di seguito vi indichiamo alcune cose importanti, secondo noi, da mettere in elenco:

-Fare check-in volo (seguite le indicazioni della vostra compagnia aerea)
-Prenotare parcheggio aeroporto partenza o prenotare treno/taxi per raggiungerlo
-Controllare la validità e la scadenza dei vostri documenti (carta d'identità/passaporto)
-Salvare su supporto elettronico o stampare tutte le prenotazioni effettuate
-Controllare dimensioni bagaglio permesso sul volo

E ora la palla passa a voi. Anche voi seguite lo stesso programma nell'organizzare un weekend in una capitale europea? Abbiamo dimenticato qualcosa di importante? Avete consigli da darci in merito.

Siamo certi che anche per voi sarà soddisfacente prepararvi da soli il prossimo viaggio. Nel frattempo magari vi può essere utile leggere i diari dei nostri viaggi alla scoperta di Londra e Budapest. Buon viaggio!!


13 commenti:

  1. Purtroppo spesso i voli sono nel pomeriggio e così si perdono ore preziose per visitare la città, ma già riuscire a partire dall'aeroporto più vicino a casa è un bel vantaggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione. Io non ho l'aeroporto vicino (sia Roma che Bologna sono più o meno alla stessa distanza) per cui preferisco partire la mattina presto x non sprecare tutta la giornata.😊

      Elimina
  2. Organizzo sempre i miei viaggi da sola, ma mi rendo conto che per chi invece è abituato ad affidarsi a un'agenzia, non sia affatto semplice partire da zero per pianificare un weekend o una vacanza. Ci sono tanti aspetti da prendere in considerazione, e magari chi non lo ha mai fatto rischia di trascurare qualche aspetto fondamentale, per questo la tua guida è davvero utilissima.
    Per la prenotazione degli hotel io di solito parto da Trivago e Booking per farmi un'idea, poi prenoto direttamente dal sito dell'albergo perché a volte c'è qualche promozione tipo la colazione inclusa, o un abbonamento giornaliero ai mezzi pubblici.
    Che voglia di partire ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie x il tuo commento. In effetti il tuo é un suggerimento molto pratico. 😊

      Elimina
  3. Una delle informazioni principali, per me, è controllare eventuali festività sui calendari internazionali dei paesi d'Europa. Spesso un weekend normale in Italia è un momento di ponte per qualcuno di diverso.

    RispondiElimina
  4. Io ho sempre viaggiato in autonomia, ad eccezione di un pacchetto per Disneyland Paris molto più conveniente. Avete visto il ponte di Pasqua? Io che ormai seguo le vacanze scolastiche l’ho notato subito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo! Controllo sempre anch'io il calendario😂😂

      Elimina
  5. Ciao! Ho sempre organizzato viaggi in autonomia e sono una gran fan del metodo casuale, quello che evochi anche tu. Flessibilità totale sulle date ma soprattutto sulle mete... qualcosa di ottimo salta sempre fuori, e non avendo grandi aspettative predefinite di solito non si possono fare che viaggi colmi di meraviglia e di sorprese :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti questo sarebbe il metodo migliore. Il problema sorge per chi, come noi, può viaggiare solo durante le feste e ad agosto...i periodi più costosi🙈😅

      Elimina
  6. Io inizio cercando i voli che sono compatibili con le mie ferie e mi offrono un buon rapporto orario-prezzo. Poi da lì scremo scegliendo le località che mi interessano e cerco di capire cosa vedere, dove dormire... e una volta trovata la giusta combinazione, via si prenota volo e hotel. Ma senza guida cartacea non parto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sempre guida cartacea (che integro magari con appunti presi da Internet). 👍🏻😉

      Elimina