Escursionismo


Il Museo Etnografico di Teodone, a pochi km da Brunico, è un museo imperdibile per tutti coloro che amano trascorrere le loro vacanze in Alto Adige. Noi l'abbiamo visitato con piacere qualche anno fa, ma ci torneremmo volentieri se ci fosse l'occasione. Oggi, perciò, vi vogliamo raccontare quali sono 4 buoni motivi per visitare il Museo Etnografico di Teodone.

MUSEO-TEODONE-MASO-PADRONALE


PERCHE' VISITARE IL MUSEO ETNOGRAFICO DI TEODONE


1. PER CAPIRE COME VIVESSE UN TEMPO LA NOBILTA' CONTADINA

Il centro del Museo Etnografico di Teodone, da cui parte la visita, è la residenza signorile 'Mair am Hof', edificata tra il 1690 e il 1700 per volontà del barone Anton Wenzl zu Sternbach. Verso la fine del XVIII secolo il maso padronale passò nella mani di una famiglia contadina. Dal 1924 al 1984 fu sede di una scuola di agricoltura e di economia domestica. Nel 1976 divenne parte del Museo Etnografico.

Visitando la villa, si può conoscere come potesse vivere la nobiltà rurale del tempo. La ricchezza della famiglia si basava sull'agricoltura. Potrete ammirare nel piano nobile, mobili e suppellettili che dimostrano il ceto sociale della famiglia: decorazioni in stile barocco e opere d'arte ci fanno capire quanto amassero circondarsi di bellezza. 

Potrete visitare anche la cappella padronale che testimonia non solo la ricchezza della famiglia, ma anche l'importanza che veniva data ai riti religiosi a quel tempo. La vita religiosa era parte della vita quotidiana della famiglia, ma anche della popolazione contadina.

Visitando le cantine della casa scoprirete anche molto sull'alimentazione di quel tempo. I pasti erano basati sopratutto sui prodotti derivati dalla lavorazione del latte, sulla carne affumicata e sui cavoli.

MUSEO-TEODONE-LAVANDERIA
LAVANDERIA

2. PER CONOSCERE MEGLIO GLI ANTICHI MESTIERI

Proseguendo nella visita del Museo Etnografico di Teodone, accanto alla residenza signorile 'Mair am Hof' noterete il fabbricato rustico, al cui interno sono ospitati macchine e attrezzi di antichi mestieri. 

L'arte della tessitura è legata indissolubilmente al mondo contadino. Pensate che un tempo in molte case si trovava un telaio e il tessitore spesso si spostava da un maso all'altro portandosi dietro solo navetta e pesi e utilizzando il telaio della casa. Il mestiere del tessitore si svolgeva a domicilio ed era molto diffuso vista l'abbondanza di lana, canapa e lino.

Naturalmente, grando spazio viene dato alle attività contadine. Potrete vedere strumenti e attrezzi di ogni genere adatti ai vari tipi di lavoro nei campi: dalla preparazione dei campi fino alla trebbiatura. Sarà anche un modo per i bambini o per chi abita in città per capire meglio le varie fasi della lavorazione dei campi. Il pezzo più importante è sicuramente la grande trebbiatrice (1837) che alleggerì di molto il lavoro dei contadini che avevano dovuto fino a quel momento svolgere il loro lavoro a mano.

MUSEO-TEODONE-TREBBIATRICE


Continuando nella visita potrete scoprire gli strumenti di altri antichi mestieri come, per fare solo qualche esempio, l'arrotino, il calzolaio e il falegname. Il falegname, tra l'altro, era un artigiano tenuto in grande stima perché col suo lavoro creava mobili, strumenti e accessori indispensabili nella vita quotidiana degli altoatesini. Questa è una cosa che mi affascina molto dell'Alto Adige: i suoi artigiani utilizzano ancora i materiali a loro disposizione (legno, pietra...) senza dover per forza uniformarsi alle realtà o ai costumi di altre regioni italiane e, secondo me, fanno benissimo.


3. PER VEDERE LE ANTICHE ABITAZIONI DELLE VALLI 

Il Museo Etnografico a questo punto riserva una bellissima sorpresa. In uno spazio di circa 3 ettari sono esposte antiche abitazioni con tutte le loro suppellettili, gli arnesi da lavoro e le attrezzature tecniche del tempo. Non si tratta di ricostruzioni, ma di vere case smontate e trasferite qui a Teodone. Potrete entrare e visitare antichi masi, fienili, granai, mulini, una segheria e molto altro ancora. Sono certa che anche i vostri bambini si divertiranno a scorrazzare dentro e fuori le casette per scoprire cosa c'è all'interno!

MUSEO-TEODONE-ANTICHE-COSTRUZIONI


Una delle costruzioni più imponenti è di sicuro il Maso unico dell'Alta Val d'Isarco, costruito nel 1781 come si legge sulla casa stessa. Viene definito 'unico' perché al suo interno riuniva tutti gli ambienti in un'unica costruzione: l'abitazione, la stalla e la dispensa per mangimi e cereali. Tra la stalla e la casa vi era un ampio corridoio. La caratteristica di questi masi è il fianco parallelo al pendio: sicuramente visitando le vallate dell'Alto Adige ne avrete notati di simili.

MUSEO-TEODONE-MASO-UNICO
MASO UNICO

Un'altra costruzione molto singolare è il Fienile con il tetto di paglia (XIX secolo). Un tempo questo tipo di costruzioni era molto diffuso, ma oggi ne restano poche decine.


MUSEO-TEODONE-FIENILE
FIENILE

Camminando attraverso le varie dimore, avrete un'idea di come si svolgesse la vita contadina dei nostri antenati. Scoprirete il forno, separato dalle case in legno per pericolo d'incendio, dove veniva cotto il pane due o tre volte l'anno in grandi quantità. Potrete visitare la fucina del fabbro, le malghe (che ancora oggi permettono al casaro di lavorare il latte appena munto direttamente sui pascoli estivi), i mulini e molto altro ancora. Di sicuro per vedere tutto il Museo Etnografico contate almeno mezza giornata.


MUSEO-TEODONE-ACQUEDOTTO
ACQUEDOTTO

MUSEO-TEODONE-ARIETE-IDRAULICO
ARIETE IDRAULICO

4. PER DIVERTIRVI CON I VOSTRI BAMBINI

Il Museo Etnografico di Teodone permetterà ai vostri bambini di imparare divertendosi. Vedendo così tanti attrezzi da lavoro e costruzioni antiche sicuramente salteranno fuori delle domande a cui sarà bello trovare una risposta insieme.

Nella vasta area all'aperto i bambini avranno anche l'occasione di vedere tanti animali della fattoria scorrazzare in libertà. Inoltre la storica pista per birilli e altri giochi per bambini distribuiti nello spazio museale consentiranno a genitori e bambini di trascorrere dei bei momenti insieme.

MUSEO-TEODONE-ANIMALI-DELLA-FATTORIA


Proprio per venire incontro alle esigenze delle famiglie, sono previste tariffe speciali per le famiglie con bambini e l'ingresso gratuito per i bambini al di sotto dei 6 anni di età.


IL MUSEO ETNOGRAFICO DI TEODONE: INFORMAZIONI UTILI



Indirizzo: Via Duca Diet 24 Teodone/Brunico (BZ)

Telefono: 0474/552087

Orari: 
aperto dal lunedì di Pasqua al 31 ottobre
martedì-sabato 10:00-17:00
domenica e festivi 14:00-18:00
in agosto nessun giorno di riposo

Prezzi:
biglietto adulti 7 euro
sono previste riduzioni per gruppi, famiglie, scolaresche (vedi sito ufficiale)


Se volete altre idee su cosa visitare in Trentino Alto Adige con la vostra famiglia trovate altre informazioni QUI.

Se vi è piaciuto questo post o desiderate maggiori informazioni lasciateci un commento qua sotto.


















4 commenti:

  1. Che bello!!!
    Sono alla ricerca di idee per quella settimana di agosto che in genere trascorriamo a spasso per il Nord, di rientro dalla Sardegna.
    Il Trentino è un nostro sogno da sempre!!
    Grazie per la dritta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che tu possa presto andarci...Noi ormai trascorriamo le nostre vacanze estive sempre in Alto Adige. Grazie💚

      Elimina
  2. Mi piacciono molto i musei etnografici. Ce ne sono centinaia in tutta Italia e sono spesso poco frequentati.

    RispondiElimina