Alcuni anni fa, in occasione di un nostro anniversario, abbiamo trascorso un piacevole weekend nel Casentino, una vallata meravigliosa in provincia di Arezzo. Uno dei luoghi simbolo di questa zona della Toscana è sicuramente il Castello dei Conti Guidi a Poppi, celebre per una battaglia di cui vi parleremo tra poco.


CASTELLO DI POPPI


Breve storia del Castello di Poppi


Il Castello di Poppi venne edificato in epoca medievale, ma successivamente ristrutturato per volere dei Conti Guidi a partire da fine Duecento. I Conti Guidi lo abitarono per quasi quattrocento anni, fino a quando Poppi passò sotto il dominio della Repubblica Fiorentina. 



La particolarità di questo castello è che non venne mai lasciato all'abbandono perché fu sempre utilizzato o come dimora nobiliare o come sede amministrativa. Oggi il castello è quasi interamente visitabile dalle prigioni fino alla sommità della torre campanaria, da cui si gode di un panorama straordinario sul Casentino.


CASTELLO CONTI GUIDI POPPI


Cosa non perdere durante la visita al Castello dei Conti Guidi a Poppi


Se avvicinandoci al castello noterete una certa somiglianza con Palazzo Vecchio a Firenze non vi state sbagliando: a seguire la ristrutturazione del maniero fu proprio Arnolfo Di Cambio, il progettista di Palazzo Vecchio. 

Si accede al castello dotato di merlatura guelfa attraverso la Porta del Leone (1477). Sicuramente resterete colpiti dalla maestosa corte dove una scala quattrocentesca dotata di ballatoi in legno vi condurrà al piano superiore. Alle pareti vedrete appesi numerosi stemmi e, alzando lo sguardo verso il soffitto, noterete le tracce degli affreschi originali.


CORTE CASTELLO POPPI

SCALONE CASTELLO POPPI


Tra i vari ambienti che visiterete vi segnaliamo il Salone delle Feste, dove venne firmata la resa dei Conti ai fiorentini, la Cappella decorata con pregevoli affreschi attribuiti a Gaddi, allievo di Giotto, e la Biblioteca Rilliana.

Da non perdere la visita alle prigioni e la ripida salita lungo la Torre Campanaria.


PANORAMA DALLA TORRE CAMPANARIA CASTELLO POPPI

PRIGIONI CASTELLO POPPI


Il Castello di Poppi, la Battaglia di Campaldino e Dante Alighieri


Proprio a poca distanza dal Castello di Poppi si svolse nel 1289 la Battaglia di Campaldino, una delle pochissime grandi battaglie combattute in epoca medievale nel centro Italia. Qui si scontrarono Guelfi e Ghibellini con la vittoria finale dei Guelfi.

Ma perché a pochi metri dal Castello si trova proprio un busto in bronzo di Dante Alighieri? Perché il sommo poeta ebbe un legame profondo con Poppi. Il giovane Dante Alighieri combatté durante la battaglia di Campaldino nel ruolo di fenditore guelfo. Successivamente, dopo il suo esilio da Firenze, venne ospitato dai Conti Guidi qui a Poppi e si pensa che proprio nelle sale di questo castello abbia composto il XXXIII canto dell'Inferno.


BUSTO DANTE CASTELLO POPPI


Riferimenti utili per la visita del Castello di Poppi


Fino a poco tempo fa era possibile visitare il Castello autonomamente noleggiando un'audioguida. Oggi, a causa dell'emergenza Covid, non è possibile utilizzare questi strumenti per cui vi consigliamo di visitare la pagina Facebook del Castello dove vengono segnalati i giorni in cui è possibile partecipare ad una visita guidata del maniero. Naturalmente è sempre possibile visitarlo in autonomia.

Per consultare gli orari e i prezzi dei biglietti potete visitare il sito dell' EcoMuseo del Casentino o la pagina Facebook del Castello di Poppi

Naturalmente non potete perdervi una visita del centro storico di Poppi e dei suoi dintorni: trovate altri suggerimenti nel post 'Weekend in provincia di Arezzo'. 






8 commenti:

  1. Avevo sentito parlare del castello di Poppi ma non immaginavo che fosse così bello. Il cortile con quello scalone mi sembra veramente magnifico. Una bella idea per visitare la zona bellissima del casentino, la tengo per i prossimi week end di primavera

    RispondiElimina
  2. Come sai sono stata a poppi tanti anni fa, mi ha fatto molto piacere rivedere il castello attraverso le tue foto

    RispondiElimina
  3. Non ho mai visitato il Castello, ma dalle foto effettivamente ricorda molto Palazzo Vecchi di Firenze. Non conoscevo la sua storia. Molto interessante!

    RispondiElimina
  4. Non avevo mai sentito parlare di questo castello! Effettivamente appena l'ho visto ho pensato subito che somigliava molto a Palazzo Vecchio. Sembra davvero interessante e, tra l'altro, amo tantissimo di castelli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fai un giretto da quelle parti te lo consiglio😉🌸

      Elimina