Escursionismo


Oggi voglio portarvi con me in Valsesia, una valle piemontese che si estende dalle pendici del Monte Rosa fino a Romagnano Sesia e che prende il nome dal fiume Sesia che la attraversa. In Valsesia si possono praticare attività sportive per tutti i gusti, ma anche chi ama l'arte e la storia troverà 'pane per i suoi denti'. Scopriamo insieme cosa fare in Valsesia.



ALAGNA-VALSESIA
Alagna Valsesia



DOVE SI TROVA LA VALSESIA


La Valsesia si trova nella parte alta del Piemonte. Il suo territorio è compreso quasi del tutto nella provincia di Vercelli ad eccezione di tre comuni che fanno parte della provincia di Novara. La sua estremità settentrionale, proprio ai piedi del Monte Rosa, confina con la Valle D'Aosta e con la Svizzera.


MONTEROSA-SKI


COSA FARE IN VALSESIA: PRATICARE SPORT ESTIVI ED INVERNALI


Il capoluogo principale della Valsesia è Alagna Valsesia, centro turistico ai piedi del Monte Rosa, la seconda montagna più alta delle Alpi con i suoi 4638 metri di altezza. Proprio per la sua posizione, Alagna Valsesia ha sempre puntato molto sul turismo: pensate che il primo hotel costruito ad Alagna, il Monte Rosa Guglielmina, è datato 1865.


HOTEL-MONTE-ROSA-ALAGNA
HOTEL MONTE ROSA GUGLIELMINA


Alagna Valsesia è uno dei centri storici dell'alpinismo italiano. Il suo corpo guide, fondato nel 1872, è  il più antico d'Italia dopo quello di Gressoney. Qui sono nati e vissuti alcuni tra gli alpinisti più celebri del mondo, uno tra tutti Silvio Mondinelli che è riuscito a scalare tutti e 14 gli ottomila della terra (dopo Messner) senza l'utilizzo dell'ossigeno.


MONTE-ROSA-GHIACCIAIO
GHIACCIAIO MONTE ROSA


Grazie agli impianti di risalita che partono da Alagna Valsesia si può raggiungere il Monterosa Ski, comprensorio sciistico situato tra Valle D'Aosta e Piemonte lungo i versanti del Monte Rosa che comprende ben 180 km di piste con vari gradi di difficoltà. Gli impianti di risalita sono aperti anche d'estate per permettere agli escursionisti e ai bikers di salire in quota. Vi ricordo che è proprio su queste montagne che si trova Capanna Regina Margherita, il rifugio più alto d'Europa a 4554 metri sul livello del mare.


CAPANNA-REGINA-MARGHERITA
CAPANNA REGINA MARGHERITA (4554 m s.l.m.)


Il versante valsesiano del Monte Rosa è considerato il paradiso del freeride ovvero del fuori pista. Il punto di partenza per antonomasia è il ghiacciaio di Indren, tremila metri circa sul livello del mare, al confine tra la valle di Gressoney e la Valsesia. Da qui partono numerosi percorsi di fuori pista di media o elevata difficoltà. Naturalmente, per praticare questa attività sportiva in sicurezza, è buona pratica contattare una guida alpina specializzata.


VALSESIA-FREERIDE


Come accennavo prima, la Valsesia è privilegiata come meta turistica anche in estate per i numerosi sentieri che attraversano queste montagne. Tra i vari itinerari possibili in zona spicca fra tutti il Tour del Monte Rosa (TMR), un bellissimo percorso circolare attorno al Monte Rosa che si muove tra Svizzera e Italia. Il tour è idealmente diviso in nove tappe con partenza e arrivo a Zermatt, ma può essere variato in base alle proprie esigenze. Nel sito ufficiale di Alagna potete leggere le descrizioni di ogni tappa e scaricarvi la mappa di tutti i sentieri percorribili in zona.


TOUR-MONTE-ROSA


Ma non è finita qui. Sul fiume Sesia si praticano sport come rafting, canoa, kayak, hidrospeed, canyoning. La Valsesia ha ospitato spesso i campionati europei e mondiali di questi sport. Lungo il fiume si pratica anche la pesca sportiva e infatti è proprio a Varallo, altro centro famoso della Valsesia, che è nato il Museo della Pesca a testimoniare il passato e il presente di questa attività sportiva.


SPORT-FIUME-SESIA


COSA FARE IN VALSESIA: CONOSCERE LE TRADIZIONI DEL POPOLO WALSER


A colonizzare per primi questa zona dell'Alto Piemonte furono nel XIII secolo  i Walser, popolazione di origine germanica proveniente dalla Svizzera, precisamente dal Cantone Vallese. I Walser, che si occupavano prevalentemente di pastorizia e agricoltura, decisero di spostarsi in queste vallate perché ricche di pascoli erbosi per le loro greggi. Fondarono sei colonie (Alagna, Riva Valdobbia, Rima San Giuseppe, Carcoforo, Rimasco e Rimella) e si presero cura dell'ambiente montano coltivando i terreni e tracciando sentieri.

La comunità Walser condusse una vita isolata fino a metà Cinquecento quando iniziarono ad essere aperte in Valsesia le miniere d'oro, di argento e rame. Le miniere attiravano forza lavoro e provocarono, di conseguenza, un'immigrazione consistente di nuove famiglie di operai provenienti da altre zone del Piemonte e d'Italia. Nel contempo, anche i Walser cominciarono a stringere legami con i nuovi arrivati pur conservando la propria lingua e le proprie usanze.

In Valsesia si sente ancora molto forte ancora oggi la presenza delle tradizioni Walser sia nell'architettura che nelle celebrazioni locali. Proprio ad Alagna è possibile visitare il Museo Walser una casa perfettamente conservata datata 1628. Queste case, ancora visibili in diversi comuni della Valsesia,  furono costruite con materiali locali come pietra e legno ed erano in se stesse autosufficienti: nella stessa struttura  vi erano la stalla, le camere e la cucina per la famiglia, il fienile, i depositi per le provviste e balconi erano attrezzati per l'essiccazione di alcuni prodotti agricoli.


CASA-WALSER
CASA WALSER


La Valsesia ha saputo custodire nel tempo il patrimonio culturale Walser: le caratteristiche abitazioni, gli antichi mulini, la lingua, le tradizioni e i costumi. Un'occasione per conoscere meglio le usanze di questo antico popolo è la Festa delle Genti Walser, un appuntamento che si svolge ogni tre anni dove tutte le comunità alpine si radunano insieme, ospitate a turno in una diversa colonia.


CASA-WALSER-ALAGNA
CASA WALSER

WALSER-COSTUMI
ABITI TRADIZIONALI WALSER


In Valsesia è possibile acquistare prodotti tipici della zona (la boccetta, la toma, il burro d'alpeggio o il pane di segale per menzionarne solo alcuni) nonché degustare alcune specialità della cucina walser nei ristoranti della vallata. Nel sito ufficiale di Alagna potete trovare l'elenco di alcuni ristoranti di questo tipo.

COSA FARE IN VALSESIA: VISITARE IL SACRO MONTE DI VARALLO, PATRIMONIO UNESCO


Il Sacro Monte di Varallo, insieme agli altri otto Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia, è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'Unesco nel 2003. L'area in cui sorge fa parte di una riserva naturale della Regione Piemonte. Il sito è formato dalla basilica e da quarantaquattro cappelle affrescate e popolate da circa ottocento statue a grandezza naturale che rappresentano principalmente la vita di Gesù.

L'idea di edificare questo complesso religioso è da attribuire al frate francescano Bernardino Caimi nel 1481. L'idea era quella di riprodurre in patria i luoghi più emblematici della Terra Santa così da evitare ai pellegrini un viaggio verso oriente che era diventato sempre più pericoloso a causa dei Turchi. Nel contempo il percorso tra le cappelle aveva l'intento di istruire i devoti sulla vita e le opere di Cristo.


SACRO-MONTE-VARALLO
LA STRAGE DEGLI INNOCENTI


Al di là del significato religioso di questi sacri monti, che può interessare o meno,  è innegabile il loro valore artistico. Difatti, la motivazione per cui l'Unesco considera queste opere Patrimonio Mondiale dell'Umanità risiede nell’abilità con la quale i costruttori le hanno integrate nell’ambiente naturale circostante formato da colline, foreste e laghi. Inoltre i siti al loro interno custodiscono una grande quantità di materiale artistico pregevole sotto forma di affreschi e statue. 



SACRO-MONTE-VARALLO-UNESCO
ECCE HOMO


Oggi il Sacro Monte di Varallo è di proprietà del comune di Varallo Sesia. E' raggiungibile a piedi dal centro storico di Varallo o tramite una funicolare riaperta nel 2003. Per orari e informazioni più dettagliate sulla visita vi rimando al sito ufficiale di promozione turistica della Valsesia.

Siamo arrivati alla fine di questa panoramica alla scoperta di tutte le attività che si possono fare in Valsesia. Cosa vi attira di più? Vi piacerebbe trascorrere una vacanza da queste parti?

Nella categoria Piemonte del blog potete trovare tante altre idee per organizzare un bel weekend in questa regione.









12 commenti:

  1. Io non conosco la Valsesia e devo dire che questo non mi stupisce. La nostra Italia mi regala sempre nuove scoperte. Tra l'altro leggendo il tuo articolo, mi sono accorta che ci sono davvero tante cose da fare qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di averti incuriosita a volerla conoscere meglio. Grazie!

      Elimina
  2. Non sapevo che si potesse fare rafting! Adesso mi informo per fine primavera/estate! Conoscevamo la Valsesia ma ho fatto bene a cliccare perché ho scoperto nuove attività da fare in quella regione :)
    Merci beaucoup !
    Amélie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, hanno organizzato qui anche i campionati mondiali di diverse discipline. Spero tu ci possa andare presto!

      Elimina
  3. Sarebbe la vacanza ideale per mio marito che va in snowboard. Io invece non sono appassionata di sport invernali ma un hotel con spa suppongo ci sia?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso proprio di sì... è una zona molto turistica😉

      Elimina
  4. La cultura Walser mi interessa alla grande e mi devo decidere a fare un giro da quelle parti. Magari dovrei starci almeno una settimana.

    RispondiElimina
  5. Confesso che io non sono una tipa da montagna ma mi affascinano parecchio culture come quella Walser. Forse potrei pensarci in primavera quando fa un po' meno freddo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, potrebbe essere un'idea... anche se pure in Valsesia gli inverni non sono più rigidi come un tempo😉💚

      Elimina
  6. Ma quante cose interessanti! Non sapendo sciare, sbagliavo a pensare che non ci fosse molto altro da fare in zona. Canyoning, trekking e il Sacro Monte renderebbero ugualmente piacevole una vacanza in zona anche per una "non sciatrice" come me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo!! Tieni conto che anch'io non scio, ma comunque ci sono attività x tutti! 👍🏻😊

      Elimina