martedì 9 gennaio 2018

Un giorno a Bologna: cosa vedere se non ci siete mai stati prima

Ebbene sì, nonostante i nostri itinerari su e giù per l'Italia, non eravamo mai stati a Bologna. Per il ponte dell’8 dicembre, dopo aver visitato a Bondeno (Fe) la mostra ‘Il silenzio assordante di Chernobyl’ e a San Giovanni in Persiceto (Bo) i murales di Piazzetta Betlemme, abbiamo pensato di dedicare una giornata, prima del ritorno a casa, alla scoperta di Bologna. Sinceramente non ci aspettavamo che fosse così bella: una delle più belle città italiane che abbiamo mai visitato. Ecco cosa potete vedere in un giorno a Bologna se è la vostra prima volta in città.

CENTRO-STORICO-BOLOGNA


Una prima cosa che ci sentiamo di consigliarvi è quella di non sprecare tempo a cercare un parcheggio gratis... Da quello che abbiamo potuto constatare noi i parcheggi vicini al centro sono tutti a pagamento... Quindi basta... Arrendetevi come abbiamo fatto noi e parcheggiate in uno dei tanti parcheggi presenti in città. Noi abbiamo deciso di posteggiare nel Parcheggio Multipiano Riva Reno.

Sinceramente, dato che era già tardi quando siamo arrivati a Bologna, la nostra prima tappa è stata culinaria.

DOVE MANGIARE A BOLOGNA

Su consiglio di un’amica, abbiamo prenotato x pranzo un tavolo DA VITO, una celebre trattoria storica di Bologna in Via Mario Musolesi, 9. Era qui che un tempo si ritrovavano alcuni tra i più famosi cantautori italiani e le foto all'interno del locale lo dimostrano. L'ambiente è molto semplice, ma pulito. Si respira un'atmosfera di altri tempi, di antica convivialità. La cucina propone ottimi piatti della tradizione bolognese, preparati con cura e semplicità. I prezzi non sono alti. Noi abbiamo provato due primi (cappelletti in brodo di cappone e tortelli panna e funghi) e due dolci della casa. Tutto molto buono.  Vi consigliamo di prenotare perché il locale è sempre pieno.

COSA VEDERE A BOLOGNA IN UN GIORNO

La nostra visita di Bologna è iniziata percorrendo a piedi Via San Vitale, una delle numerose direttrici che portano al cuore della città. Quello che salta subito all'occhio è la presenza costante dei portici in tutta la città. Praticamente la si può visitare benissimo anche in caso di pioggia senza mai bagnarsi

VIA-SAN-VITALE-BOLOGNA
VIA SAN VITALE

Sulla sinistra si incontra Palazzo Fantuzzi, caratterizzato da una facciata bugnata e da due sculture che rappresentano il simbolo della famiglia: un elefante che sostiene una rocca.


PALAZZO-FANTUZZI-BOLOGNA
PALAZZO FANTUZZI

Poche decine di metri più avanti si arriva a Piazza di Porta Ravegnana dove si possono ammirare le due famose torri di Bologna: la Torre degli Asinelli e la Garisenda. Si dice che un tempo in tutta Bologna ci fossero più di 200 torri; oggi ne rimangono circa una ventina nel centro storico.


LE-DUE-TORRI-BOLOGNA
LE DUE TORRI

La Torre degli Asinelli (97,20 m) prende nome dalla famiglia che la eresse all'inizio del XII secolo.  La Torre, come si vede facilmente anche ad occhio nudo, pende di 2,23 metri verso ovest e questo la rende la torre pendente più alta d'Italia. Pagando un biglietto d'ingresso di 5 euro è possibile accedervi così da poter ammirare, dall'alto dei suoi 498 scalini, un panorama stupendo a 360° sull'intera città. Al piano inferiore la torre ospita alcune botteghe artigiane. Per accedere alla Torre è obbligatoria la prenotazione in quanto la salita è organizzata in fasce orarie. Potete acquistare i biglietti on-line attraverso il  sito ufficiale dedicato alle due Torri oppure nel Punto Bologna Welcome in Piazza Maggiore.

TORRE-DEGLI-ASINELLI-BOLOGNA
LA TORRE DEGLI ASINELLI

BOTTEGHE-TORRE-DEGLI-ASINELLI-BOLOGNA
NEGOZI PIANO TERRA TORRE DEGLI ASINELLI

La Garisenda, invece, non è visitabile ed è alta 48 metri. In origine era alta circa sessanta metri, ma per timore di un crollo a causa del terreno su cui venne costruita si decise di abbassarla.

A questo punto vi consigliamo di deviare verso sinistra imboccando Via Castiglione entrando così nel 'Quadrilatero'. Si tratta di un'area commerciale e artigianale che trae le sue origini dall'antico mercato medievale. Percorrere queste viuzze così affollate, piene di profumi e colori significa entrare a contatto con la Bologna più autentica. E' attraversando questa zona che abbiamo finalmente capito  perchè questa città venga definita 'la grassa'. Le antiche botteghe storiche (macellerie, pescherie, pasticcerie, drogherie ecc) rivivono in tutta la loro abbondanza di prodotti gustosi e profumati. E' una gioia per gli occhi e per il palato attraversare questa fitta rete di vicoli, ve lo possiamo assicurare. Sembra veramente di tornare indietro nel tempo agli antichi mercati medievali!


QUADRILATERO-BOLOGNA

VIA-PESCHERIE-VECCHIE-BOLOGNA
VIA DELLE PESCHERIE VECCHIE


Da qui facilmente arriverete a Piazza Maggiore, il vero cuore della città. E' qui che si affacciano i principali edifici religiosi ed istituzionali di Bologna: la Basilica di San Petronio, il Palazzo dei Notai, il Palazzo d’Accursio, il Palazzo del Podestà e il Palazzo dei Banchi.


PIAZZA-MAGGIORE-BOLOGNA
PIAZZA MAGGIORE

PALAZZO-DEL-PODESTA'-BOLOGNA
PALAZZO DEL PODESTA'


BASILICA-DI-SAN-PETRONIO-BOLOGNA
BASILICA DI SAN PETRONIO

PALAZZO-D-ACCURSIO-BOLOGNA
PALAZZO D'ACCURSIO

PALAZZO-DEI-BANCHI-BOLOGNA
PALAZZO DEI BANCHI

A fianco di Piazza Maggiore, come fosse un naturale proseguimento, si trova Piazza del Nettuno. La piazza prende il nome dalla fontana del Nettuno attualmente in fase di restauro.

Affacciato su Piazza del Nettuno vi consigliamo di entrare all'interno di Palazzo d'Accursio che ospita  Salaborsa, una biblioteca multimediale dove tutti possono entrare gratuitamente ed usufruire dei vari servizi che offre. Non solo è possibile leggere o prendere in prestito libri, dvd, cd, ma anche connettersi alla rete wifi gratuita e partecipare alle numerose iniziative culturali che giorno dopo giorno vengono organizzate a beneficio di tutti i bolognesi, da 0 a 100 anni di età.


SALABORSA-BOLOGNA
SALABORSA

Se volete godere di un punto di vista diverso sulla città dirigetevi in Via Piella. Qui tra i numeri civici 16 e 18 c'è una piccola finestrella che dà sul canale sottostante. Ebbene sì, un tempo Bologna era attraversata da numerosi canali ed era dotata perfino di un porto fluviale.

FINESTRELLA-VIA-PIELLA
FINESTRELLA IN VIA PIELLA

CANALE-VIA-PIELLA



DOVE FARE MERENDA A BOLOGNA

Se, a furia di passeggiare su e giù per la città vi è venuto un certo languorino, allora vi consigliamo un posticino famoso tra i ragazzi bolognesi: Bombocrep. Qui potrete gustare decine e decine di varietà diverse di crepes dolci e salate, waffle, cornetti e, naturalmente, bomboloni. I prodotti sono freschissimi e gli ingredienti sono selezionati accuratamente. Impossibile resistere a tanta dolcezza!


BOMBOCREP-BOLOGNA


E così si conclude il nostro itinerario a piedi nel centro di Bologna. Speriamo di tornare presto a visitare questa città perchè sappiamo che sa riservare al turista ancora tante belle sorprese. Anzi, se la conoscete bene o abitate a Bologna, fateci sapere nei commenti quali sono altri punti imperdibili della città. Ne terremo conto nella nosra prossima visita!








18 commenti:

  1. Se torni a Bologna sotto le feste, ti consiglio di fare un giro al Portico dei Servi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente! Grazie del suggerimento!! ; )

      Elimina
  2. Fantastica Bologna: è una città dove ritorno sempre volentieri! La prossima volta voglio assolutamente ritornare alla Basilica di San Luca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo...Mi state dando un sacco di suggerimenti... Grazie mille : )

      Elimina
  3. Sono contenta che la mia città vi sia piaciuta! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo! Però qui abbiamo capito che bisogna tornarci x approfondire! : D

      Elimina
  4. Ciao! Che bello leggere di Bologna! :) Io vengo dalla provincia di Modena e Bologna la conosco abbastanza perché ho frequentato l'università lì. Vorrei suggerire altre due mete che sono comunque da considerarsi abbastanza centrali e facilmente raggiungibili:
    - via Zamboni, è la strada universitaria per eccellenza, animata dagli studenti di varie facoltà
    - la basilica di Santo Stefano, anche senza entrare vale la pena passare da questa splendida piazza!
    Alla prossima :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio x i tuoi suggerimenti...Mi segno tutto in vista della prossima visita. Grazie mille x il tuo commento!!

      Elimina
  5. Bravi, bel giro! Non ti perdere la prossima volta Piazza Santo Stefano e un giro a San Luca. Poi in macchina fate il giro dei viali intorno alle mura della città per vedere tutte le porte di accesso: alcune sono molto belle. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con tutti questi suggerimenti sicuramente dovrò tornare a Bologna. Grazie di tutto e grazie x aver lasciato il tuo commento! : *

      Elimina
  6. Sai che Bologna mi e' stata antipatica per parecchi anni? Mio fratello aveva lasciato casa per trasferirsi a Bologna e io, pur avendola visitata un paio di volte, avevo preso automaticamente in antipatia la citta' :D Poi un anno ci sono tornata durante il periodo natalizio, era tutta addobbata e io e lui abbiamo fatto una bella passeggiata fotografica per la citta'. Ed e' cosi' che io e Bologna abbiamo fatto pace :) Hai ragione, e' molto bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece noi, passandoci sempre x via degli snodi autostradali, pensavamo fosse solo una città caotica e molto industriale. E invece mi é piaciuta moltissimo...non so ma a me affascina molto la sua anima medievale. Grazie di essere passata. : )

      Elimina
  7. Ho vissuto tanti anni a Bologna e non ho mai visitato la torre...

    RispondiElimina
  8. Io non ci sono mai stata, ma seguo diverse ragazze su Instagram di Bologna che fanno a volte stories tra le vie che hai mostrato tu. Ecco mi sono sentita a casa 🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho provato la stessa cosa anch'io... Anzi i suggerimenti su dove mangiare me li ha dati proprio una blogger!! Grazie x il commento: )

      Elimina
  9. Io ho visitato Bologna nel dicembre di diversi anni fa, forse era il 2010... E faceva davvero un freddo cane, nevicava! Sicuramente per questo non me la sono goduta al massimo. Comunque la ricordo come una bellissima città, molto elegante. Ah, piccola chicca: mentre passeggiavamo in direzione Piazza Maggiore chi incrociamo? Il grande Lucio Dalla!
    Vorrei tornarci in primavera e sicuramente ripasserò qui a prendere appunti! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi invece abbiamo trovato arrivando la pioggia, ma poi fortunatamente è uscito un bel sole. È veramente bella! Spero tu possa tornarci. Grazie x essere passata! : *

      Elimina