Volare in mongolfiera
è un'esperienza elettrizzante e romantica al tempo stesso. Sarà l'atmosfera d'altri tempi che emanano, ma ogni volta che vediamo questi palloni colorati volteggiare nel cielo ci sembra di essere all'interno di una favola per bambini. Oggi vorremmo fare un viaggio nel mondo delle mongolfiere dandovi qualche informazione in più nel caso voleste provare questa esperienza.



MONGOLFIERE-CAMPAGNA


BREVE STORIA DELLA MONGOLFIERA


I fratelli Montgolfier, figli di un ricco fabbricante di carta francese, sono passati alla storia per aver costruito e lanciato il primo pallone aerostatico ad aria calda. All'inizio i loro esperimenti riguardavano palloni di carta che si pensava si sollevassero grazie al fumo prodotto dalla combustione di paglia e lana. Presto si resero conto, invece, che era l'aria calda a conferire la forza ascensionale.

In seguito i Montgolfier iniziarono a far volare palloni di stoffa comprendendo che, lanciandone via via di più grandi, potevano raggiungere altitudini più elevate e sollevare carichi più pesanti. Nel 1783 fecero volare il pallone più grosso che avessero costruito che librò in aria per circa dieci minuti prima di discendere a terra.


MONGOLFIERA-DAL-BASSO


Il 21 novembre 1783 si tentò il primo volo con persone a bordo: due nobili salirono a bordo della mongolfiera rimanendo in aria per circa 25 minuti fino a che il pallone prese fuoco. Da quel momento in poi più persone iniziarono ad interessarsi di questa invenzione migliorandola e rendendola più sicura. È solo dagli anni Sessanta del secolo scorso, comunque, che, grazie all'avvento dei tessuti ignifughi e ad un sistema economico e sicuro per bruciare il gas propano, abbiamo assistito ad un vero rilancio della mongolfiera come mezzo di attività sportiva e di svago.


COME FUNZIONA UNA MONGOLFIERA


La mongolfiera non necessita di grande spazio per poter 'decollare'. Il pallone sgonfio viene disteso a terra sottovento rispetto alla cesta che è coricata su un fianco. Mediante un potente ventilatore a motore viene poi immessa aria nell'imboccatura del pallone. Quindi l'aria interna viene riscaldata finché il pallone si innalza e anche la cesta assume posizione verticale.


PREPARAZIONE-MONGOLFIERA


Dopo aver effettuato un ultimo controllo a tutta l'attrezzatura, il pilota fa salire i passeggeri a bordo e inizia il decollo. Il pilota si tiene sempre in contatto con l'equipaggio di terra perché possa successivamente recuperare il pallone e i passeggeri al momento dell'atterraggio.

La particolarità, infatti, che contraddistingue il volo in mongolfiera è la discesa, che avviene grazie alla forza di gravità. Si può comandare la discesa lasciando uscire un po' alla volta l'aria calda grazie alla valvola di scarico, ma in linea retta il pilota è in balia degli elementi. Ogni volo è diverso e la forza delle correnti atmosferiche alle varie quote può modificare la velocità e la direzione.

Un pilota esperto è in grado di stabilizzare la mongolfiera e di non perderne il controllo dosando il carburante e mantenendo alta l'attenzione. I momenti ideali per il volo sono, in genere, la mattina presto o la sera quando il movimento dell'aria è minimo.


DOVE AMMIRARE LE MONGOLFIERE


Negli ultimi anni sono stati organizzati diversi raduni in tutta Italia durante i quali è possibile ammirare le mongolfiere dalle forme e colori più svariati, visitarne l'interno o salirci a bordo acquistando un biglietto per un volo vincolato o libero. Tra le manifestazioni più conosciute ricordiamo il Ferrara Balloons Festival che si tiene nel mese di settembre, il Balloon Festival di Matera ad ottobre e il Festival Internazionale della Mongolfiera di Paestum


MANIFESTAZIONE-MONGOLFIERE


Una menzione va fatta in particolare per Mondovì, considerata la Capitale della Mongolfiera per una serie di peculiarità che la contraddistinguono: il primo porto aerostatico italiano, il raduno più longevo, una scuola internazionale, l'unico aeroclub monospecialità del Paese, eventi di massima importanza come il Campionato italiano o le olimpiadi dell'aria, WAG-World Air Game.


VOLARE IN MONGOLFIERA: INFORMAZIONI UTILI


Volare in mongolfiera è sicuramente un'esperienza emozionante e divertente, ma occorre seguire alcune indicazioni. In primo luogo viene consigliato un abbigliamento comodo, a strati, e calzature basse (da ginnastica o scarponcini da trekking). Si possono fare riprese o fotografie dall'alto tenendo conto che il passeggero è responsabile della propria attrezzatura e dell'eventuale perdita per caduta.

Non è consentito il volo alle donne in gravidanza, a bambini o ad adulti che non raggiungono i 130 cm di altezza e a chi presenta patologie cardiologiche, respiratorie, scheletriche o di natura ansiotica. Naturalmente è vietato fumare a bordo.

Per quanto riguarda i prezzi guardando un po' i vari siti abbiamo visto che il prezzo a persona va dai 160 euro in su, ma dipende molto dal luogo e anche dal tipo di esperienza. Ci sono voli di gruppo o voli esclusivi. Il prezzo varia anche se si desidera volare durante la settimana o nel weekend, se di mattina o di pomeriggio. Esiste anche la possibilità di regalare un pacchetto-volo spendibile in un arco di tempo. L'importante è rivolgersi sempre ad associazioni serie. 


MONGOLFIERA-SUL-LAGO


Speriamo che questo viaggio nel mondo delle mongolfiere vi sia piaciuto e vi abbia regalato qualche istante di leggerezza. Avete mai provato questa esperienza? Vi piacerebbe?



5 commenti:

  1. Wow, la mongolfiera 😍
    Ho sempre sognato di provare l'emozione di fare un giro su di lei...
    Appena si potra' tornare a viaggiare mi piacerebbe anche solo poter assistere ad un evento a loro dedicato, uno dei festival di cui parlate nell'articolo. Grazie per averli menzionati. Grazie in generale per le preziose indicazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te di essere passata Monica! Anche noi speriamo presto di potervi partecipare! 😍😍😍

      Elimina
  2. Trovo da sempre molto affascinanti le mongolfiere e non sapevo ne di Peastum ne di Mondovì. Recentemente ho visto un film "gli aeronauti" che consiglio di vedere a chi ha un debole come me!

    RispondiElimina
  3. La mongolfiera è un'esperienza che mi incuriosisce molto, ma che al tempo stesso mi "impaurisce" un po'. Non sapevo che a Ferrara si tenesse il festival delle mongolfiere, casomai, se ci sarà quest'anno, mi organizzerò per fare un giro così vedrò finalmente da vicino una mongolfiera. Un mio sogno, comunque, sarebbe vedere quelle in Cappadocia... sul web vedo sempre immagini bellissime! Chissà che spettacolo che deve essere la vista dall'alto.

    RispondiElimina
  4. Che esperienza fantastica ed elettrizzante deve essere quella di fare un giro in mongolfiera!
    Guardare tutto dall'alto senza nessun vetro, dal vivo... wow��
    Io non l'ho mai fatto ed ammetto che avrei un po' di timore, però vorrei provare!

    RispondiElimina