martedì 31 ottobre 2017

Cosa vedere a Londra in 5 giorni senza spendere un capitale - Prima parte -

E' possibile visitare una capitale come Londra in alta stagione senza spendere un capitale? Dalla nostra esperienza possiamo dire di ! Mio marito, per motivi lavorativi, non può prendere ferie se non nel periodo natalizio e ad agosto per cui, se vogliamo viaggiare, dobbiamo per forza scegliere quei periodi stando ben attenti a visitare il meglio di una città senza sforare il nostro budget.
TELEPHONE-BOX-LONDRA

Oggi perciò vi vogliamo raccontare il nostro viaggio a Londra avvenuto a fine dicembre 2015. 

Giorno 1

Siamo partiti da Roma Ciampino alla volta di Londra Stansted utilizzando la compagnia low cost Ryanair. Sempre da casa avevamo prenotato con Terravision il trasferimento andata/ritorno tra Stansted e Victoria Station. In tutta onestà poco prima di partire avevamo sentito parlare molto male di questo servizio di bus: molte persone a causa di vari disguidi avevano perso il volo... altre avevano dovuto aspettare il bus al freddo sotto la pioggia. Pensavamo di aver fatto già la prima scelta sbagliata e invece... è andato tutto benissimo. Appena fuori dall'aeroporto una navetta ci ha portato in pochi minuti in un'altra area  per prendere il bus e da lì, dopo circa un quarto d'ora, siamo partiti alla volta di Londra. L'autobus era molto pulito e, al di là del traffico in autostrada, abbiamo raggiunto la città in orario. Pericolo scampato!!!

Arrivati a Victoria Station abbiamo fatto una mossa astuta (non inventata da noi). Abbiamo acquistato una Travel Card settimanale alle casse della stazione ferroviaria. In questo modo, abbiamo potuto utilizzare senza limiti la metro nelle zone 1 e 2. Acquistando la Travel Card settimanale abbiamo potuto usufruire anche dell'offerta 2x1 nei musei convenzionati. Potete trovare maggiori informazioni in merito a questa offerta qui. Mi raccomando, seguite tutte le istruzioni indicate prima di affrontare il vostro  viaggio e al vostro arrivo altrimenti non potrete poi usufruire degli sconti.

Dopo aver pranzato velocemente da Burger King, ci siamo diretti con la metro verso il nostro hotel. Il City Continental Kensington Hotel non si può dire che sia proprio un hotel a buon mercato, ma la nostra opinione sulla struttura è molto positiva. Non solo la camera era molto pulita e la colazione buona, ma l'hotel si trova in una via molto tranquilla a pochi passi dalla stazione della metro Earl's Court. Secondo noi è importante valutare anche questo aspetto quando si sceglie un albergo; è giusto guardare il prezzo, ma tanto vale se poi bisogna spendere delle ore per i trasferimenti in centro oppure se la camera è sporca o poco insonorizzata dai rumori esterni. Poi naturalmente ognuno sceglie in base alle proprie esigenze e priorità.
CITY-CONTINENTAL-KENSINGTON-HOTEL-LONDRA
CITY CONTINENTAL KENSINGTON HOTEL

Dopo il check-in e un piccolo riposino abbiamo fatto una breve passeggiata nei dintorni per darci un'idea della zona. Per cena ci siamo fermati alla Earl's Court Tavern dove abbiamo potuto gustare una buona birra accompagnata da un secondo piatto gustoso.

Stanchi morti (ci eravamo alzati in piena notte per poter raggiungere l'aeroporto in tempo) siamo andati presto a dormire per ripartire alla grande il giorno dopo.

Giorno 2 

Sveglia alle 7 (perchè non si perde tempo in vacanza)!! Dopo colazione, abbiamo preso la metro per raggiungere il centro e siamo scesi alla fermata Westminster.

Dato che non eravamo mai stati prima a Londra, abbiamo trascorso la mattinata ad ammirare dall'esterno alcuni dei luoghi simbolo di Londra: il Parlamento, cuore della vita politica inglese...il Big Ben.... la London Eye, la ruota panoramica più grande d'Europa.

PARLAMENTO-BIG-BEN-LONDRA
PARLAMENTO E BIG BEN

THE-LONDON-EYE
THE LONDON EYE

Abbiamo proseguito la nostra passeggiata lungo il Whitehall per poter raggiungere Downing Street, residenza del Primo Ministro britannico, e vedere le Horse Guards, le sentinelle a cavallo.

THE-HOUSE-OF-GUARDS-LONDRA
THE HOUSE OF GUARDS

Per raggiungere Buckingam Palace, abbiamo attraversato Saint James's Park, meraviglioso nonostante la stagione. La cosa carina è che qui nei parchi londinesi ci sono moltissimi scoiattoli che non hanno paura dell'uomo e si avvicinano facendosi fotografare... da vere stars!!

SAINT-JAMES-PARK
ST JAMES'S PARK

SAINT-JAMES-PARK-LONDRA
ST JAMES'S PARK

SCOIATTOLO-LONDRA

Gli appartamenti di Buckingam Palace sono visitabili solo d'estate, ma il cambio della guardia (che in inverno si svolge a giorni alterni) attira i turisti tutto l'anno. Noi naturalmente abbiamo beccato il giorno sbagliato, ma sinceramente non eravamo granchè interessati alla parata.

BUCKINGAM-PALACE
BUCKINGAM PALACE

Percorrendo il Mall abbiamo poi raggiunto la famosa Trafalgar Square al cui centro quattro leoni circondano l'imponente colonna (1842) dedicata a Horatio Nelson. I bassorilievi del basamento sono fusi nel bronzo dei cannoni conquistati all'epoca dalle vittorie dell'ammiraglio sulla flotta francese.

TRAFALGAR-SQUARE
TRAFALGAR SQUARE

Proprio alle spalle di Trafalgar Square si trova la National Gallery, museo imperdibile per chi viene a Londra per la prima volta. L'entrata è gratuita, ma noi vi consigliamo di noleggiare le audioguide che permettono di seguire un percorso più breve ma che raccoglie in sè i principali capolavori del museo. Il percorso audio dura 2 ore ed è disponibile in varie lingue. A me è piaciuta moltissima la visita anche perchè, non essendo particolarmente ferrata in campo artistico, ho potuto apprezzare meglio i dipinti esposti e capirne anche alcune caratteristiche.

NATIONAL-GALLERY-LONDRA
NATIONAL GALLERY

Proprio a Trafalgar Square ci siamo fermati per una pausa pranzo veloce da Pret à Manger, i cui punti vendita si trovano in varie zone della città. I panini sono freschissimi, molto gustosi e non si spende molto. Consigliatissimo!!

Nel pomeriggio avevamo intenzione di visitare Madame Tussaud's, ma arrivati lì, abbiamo scoperto che la fila era chilometrica perciò abbiamo deciso di raggiungere Camden Town. Questo quartiere non può lasciare nessuno indifferente con le sue stravaganze e i suoi colori. Le facciate stravaganti delle case, il mercato delle pulci, la musica in sottofondo rendono questa zona una delle più originali di tutta Londra. Qui l'eccentricità è di rigore ed è questa la sua particolarità.

CAMDEN-TOWN-LONDRA
CAMDEN TOWN

CAMDEN-TOWN
CAMDEN TOWN

Verso sera ci siamo incontrati con alcuni nostri amici e abbiamo scelto per cena un pub vicino a Westminster, The Red Lion. Abbiamo provato alcuni piatti tipici e, tra l'altro, abbimo fatto la conoscenza di una cameriera italiana molto simpatica e alla mano che ci ha dato alcuni consigli utili.

Se volete scoprire altri angoli di Londra trovate tutto nella seconda parte del racconto.

Se desiderate essere sempre aggiornati sui nuovi post iscrivetevi lasciando il vostro indirizzo mail. Vi arriveranno semplicemente le notifiche dei nuovi post.


martedì 24 ottobre 2017

Sapori d'autunno a Montefalcone Appennino

Come sa chi mi conosce bene, l'autunno è la mia stagione preferita. Amo tutto dell'autunno: la sua luce, i suoi colori, i suoi frutti... insomma proprio tutto. Ci sono alcuni borghi che, secondo me, danno il meglio proprio in questa stagione e Montefalcone Appennino è uno di questi. Ogni anno, il primo fine settimana di ottobre, l'intero borgo si veste a festa per celebrare la stagione autunnale durante la manifestazione 'Sapori d'autunno'... e noi non potevamo di certo mancare!!

MONTEFALCONE-APPENNINO
PROFILO DI MONTEFALCONE APPENNINO

SAPORI-D-AUTUNNO-MONTEFALCONE-APPENNINO


Montefalcone Appennino è un piccolo borgo marchigiano in provincia di Fermo abitato da circa 400 persone. Si trova a strapiombo su uno sperone roccioso a circa 750 metri di altitudine s/l/m. Una delle caratteristiche più affascinanti di questo paesino è proprio la sua posizione, infatti, nelle giornate serene, dalla sua sommità si può godere di un panorama meraviglioso che spazia dal mare Adriatico, da un lato, fino ai Monti Sibillini e ai Monti della Laga dall'altro.

MONTEFALCONE-SPERONE-ROCCIOSO
MONTEFALCONE A STRAPIOMBO
PANORAMA-DA-MONTEFALCONE-APPENNINO
VISTA SUL MARE ADRIATICO

GRAN-SASSO
IL MASSICCIO DEL GRAN SASSO VISTO DA MONTEFALCONE

Anche se in tutte le stagioni Montefalcone Appennino risulta essere un borgo molto carino e ben conservato, in occasione dei 'Sapori d'autunno' tutta la cittadinanza, compresi molti giovani, si impegnano a rendere il paese ancora più affascinante del solito. Sui balconi delle case, lungo le vie e negli angoli più pittoreschi vengono collocate delle composizioni che richiamano i prodotti autunnali, come le melagrane, le castagne, il granoturco e, naturalmente, l'uva. Per chi è appassionato di fotografia, ogni angolino è un quadretto da immortalare.
MELAGRANE-SAPORI-AUTUNNO-MONTEFALCONEFANTOCCIO-MONTEFALCONE-APPENNINO


ALLESTIMENTO-SAPORI-D-AUTUNNO-MONTEFALCONE

BORGO-MONTEFALCONE-APPENNINO

Durante tutto il  fine settimana della sagra  è possibile degustare, lungo le vie del borgo, alcuni piatti tipici legati alla stagione autunnale (noi abbiamo fatto merenda a base di caldarroste e vin brulè)

SAPORI-AUTUNNO-MONTEFALCONEFESTA-AUTUNNO-MONTEFALCONE

Le aziende agricole della zona espongono i loro prodotti in un mercatino. Potrete trovare formaggi, salumi, miele, marmellate, tartufi e molto altro ancora. Troverete soprattutto prodotti legati al territorio come la famosa mela rosa, frutto antichissimo tipico della Comunità Montana dei Sibillini.

Partecipare a questa manifestazione è anche un'occasione per ammirare alcuni luoghi d'interesse di Montefalcone Appennino. Al centro del paese, per esempio, troverete il Museo dei Fossili e dei Minerali a cui è collegato il Centro Educazione Ambientale che fornisce supporto alle scolaresche attraverso esperienze e attività didattiche mirate.

MUSEO-FOSSILI-MONTEFALCONE-APPENNINO

MAPPA-MONTEFALCONE-APPENNINO
MAPPA DEL CENTRO STORICO DI MONTEFALCONE
Passeggiando all'interno del paese potrete inoltre ammirare i ruderi dell'antico castello e la torre, a forma di parallelepipedo, che svetta dall'alto del colle. 

RUDERI-CASTELLO-MONTEFALCONE-APPENNINO
RUDERI DEL CASTELLO E TORRE
Se prendete la strada che esce da Montefalcone in direzione Comunanza, dovrete per forza passare sotto ad una galleria scavata nella roccia. Si tratta del Traforo del Valico delle Scalelle, opera  realizzata 'a scalpello' tra il 1832 e il 1837. Oggi potrebbe sembrare quasi inutile aver fatto tutta quella fatica per una galleria di montagna, ma a quel tempo il traforo faceva parte della Strada "Appennina" che metteva in comunicazione il territorio fermano con quello ascolano e quindi risultava un collegamento strategico.  La galleria è lunga 47 metri, alta 6 metri e larga 6,5 metri. 

VIA-APPENNINA

IMBOCCO-TRAFORO-VALICO-DELLE-SCALELLE
IMBOCCO DEL TRAFORO

TRAFORO-VALICO-DELLE-SCALELLE
TRAFORO VALICO DELLE SCALELLE

Spero tanto che presto possiate visitare Montefalcone Appennino perchè ne vale veramente la pena.  Un ultimo suggerimento... se desiderate partecipare a 'Sapori d'autunno' cercate di venire il pomeriggio presto per poter parcheggiare in tranquillità. Sappiate, comunque, che viene organizzato un servizio di navetta per portare i visitatori all'interno del borgo nelle ore più affollate.

MONTI-SIBILLINI-ZUCCA-MONTEFALCONE-APPENNINO
I MONTI SIBILLINI VISTI DA MONTEFALCONE

Se amate visitare piccoli borghi della provincia italiana, vi suggerisco di cliccare sulla voce Borghi tra le etichette alla vostra destra: troverete altri spunti interessanti per le vostre gite fuori porta. Vi ricordo inoltre che, per essere aggiornati sui nuovi post in uscita, potete iscrivervi al blog lasciando il vostro indirizzo mail. Grazie!!



PER MAGGIORI INFORMAZIONI:

Portale del Turismo-Regione Marche

Blog Ufficiale sul Turismo della Regione Marche




martedì 17 ottobre 2017

Abolita la Parity Rate: cosa può significare per noi viaggiatori?

Con il voto finale del Senato del 2 agosto 2017 sul disegno di legge per la concorrenza, la cosiddetta 'Parity Rate' è stata abolita. Sembra una buona notizia, direte. Ma che cos'è la Parity Rate? E cosa può significare per noi viaggiatori la sua abolizione definitiva?



Che cos'è la Parity Rate (o meglio, cos'era)?

Se fate qualche ricerca per vostro conto, vi imbatterete in decine di definizioni molto precise, ma anche molto tecniche. Cercherò di spiegare la cosa in maniera molto semplice. In pratica la Parity Rate impediva agli albergatori di promuovere una tariffa inferiore a quella proposta dai siti di prenotazione on line (Booking, Trivago, Kayak ecc).

In pratica, supponiamo che una camera doppia su un sito di prenotazione on line vi costava 100 euro. Anche telefonando direttamente in hotel, l'albergatore non poteva permettersi di offrirvi la camera ad un prezzo inferiore rispetto a quello indicato sul sito.

E adesso?

Adesso, secondo me, comincerà una 'guerra' tra albergatori e siti di prenotazione. Chiamando direttamente in hotel potrete ottenere un prezzo inferiore. I siti, però, di sicuro non rimarranno con le mani in mano e di certo non accetteranno di perdere così facilmente i loro clienti. Speriamo che alla fine, a spuntarla, siano almeno i viaggiatori.

5 consigli per evitare brutte sorprese 

 

  • SCEGLIETE L'HOTEL UTILIZZANDO UN SITO DI PRENOTAZIONE ON LINE 
Prendetevi il tempo per cercare un albergo che soddisfi le vostre esigenze (vicinanza al centro, colazione inclusa, parcheggio ecc). Usate i vari filtri messi a disposione dal sito e leggete con attenzione le recensioni dei precedenti viaggiatori.

  • PRIMA DI PRENOTARE, PROVATE A CONTATTARE DIRETTAMENTE L'HOTEL
E' probabile che oggi vi venga proposto un prezzo inferiore se prenotate direttamente attraverso il sito dell'hotel.

  • SE DECIDETE DI PRENOTARE ATTRAVERSO UN SITO DI PRENOTAZIONI, LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE CLAUSOLE LEGATE ALL'OFFERTA
Il pagamento del soggiorno è anticipato o pagherete direttamente in hotel?
Il metodo di pagamento comporta delle spese accessorie?
La cancellazione, in caso di disdetta, è gratuita? Fino a quanti giorni prima è possibile cancellare la prenotazione senza dover pagare una penale?
I pasti sono inclusi?
I servizi da voi richiesti sono inclusi nel prezzo o bisogna pagarli a parte?

  • CONTROLLATE LA VALUTA INDICATA SUL SITO
Può sembrare una cosa stupida, ma a volte quando aprite il sito la valuta potrebbe non essere in euro. A noi è successo. Il prezzo della camera era molto basso, ma guardando bene, in piccolo abbiamo visto che la valuta indicata era la sterlina.

  • USATE SITI SICURI
Ricordate che l'indirizzo del sito dev'essere sempre preceduto da "https", con un lucchettino che attesta l'affidabilità dei pagamenti.


Questi sono i nostri consigli, ma siamo certi che a voi ne siano venuti in mente altri.
Perchè non ce li scrivete nei commenti? Siamo curiosi!!